Hateboer in cerca di rilancio

Fabrizio Carcano |

Uno dei ‘mantra’ ripetuto da Gian Piero Gasperini in questo primo scorcio di stagione è quello di allargare le rotazioni per non spremere il nocciolo duro dei 15-16 titolari che giocano quasi sempre. Obiettivo rivolto ai nuovi arrivati come Adopo, Bakker e Holm e a quei vecchi pretoriani da recuperare come Hateboer, Miranchuk e fino a qualche giorno fa Palomino, ora bloccato da un nuovo infortunio muscolare che lo terra fuori per tutto il prossimo mese.

Hans Hateboer, a Bergamo dal gennaio 2017, uno dei veterani del gruppo, si sta avviando verso i 30 anni, che compie a gennaio, e da quasi tre anni non riesce a giocare con continuità. Di fatto ha perso tutto il 2021 per l’infortunio al piede subito nel 3-0 aSan Siro contro il Milan del gennaio 2021, un infortunio che lo ha costretto a mesi stop e ad un tardivo intervento chirurgico nel successivo mese di settembre. Poi, dopo un 2022 in cui si era ritrovato ad alto livello e con continuità, il grave infortunio all’Olimpico contro la Lazio, a febbraio, con la rottura dei legamenti del ginocchio a compromettere fin qui il suo 2023.

Limitato a due sole presenze: un illusorio intero secondo tempo tre settimane fa a Verona, poi uno spicciolo di tempo di recupero contro il Genoa domenica: in tutto 46 minuti ufficiali più una decina di recupero. Tutto qui il 2023 di Hateboer. Giocatore in cerca di rilancio, non per forza a Bergamo. A gennaio il numero 33 olandese, che da sempre piace ai club inglesi (in particolare al Bournemouth) potrebbe anche cambiare aria (nel caso di offerta adeguata) se non dovesse trovare spazio in un ruolo dove Zappacosta al momento è titolarissimo e dove dietro di lui scalpita lo svedese Holm, più giovane di sei anni rispetto all’orange. Da qui a gennaio ovviamente tutto può succedere, di sicuro Hateboer quando è stato bene ha sempre giocato, quasi sempre da titolare.

Gasperini, nella conferenza stampa della vigilia della partita con il Genoa, interpellato a riguardo ha spiegato: “Hateboer non è ancora al meglio della condizione e per raggiungerla ha bisogno di giocare, il suo recupero totale va fatto giocando, ma in queste prime settimane ho dovuto dare spazio per inserirli anche a Holm, Bakker, Zortea”. Come dire, non posso farli giocare tutti…

L’Atalanta ha molte partite da affrontare da qui a fine anno, per cui dovrebbe esserci spazio per tutti, senza contare che anche il 31enne Zappacosta, che sta andando a tutto gas, potrebbe aver bisogno di tirare il fiato. Decisivo per il 29enne olandese sarà anche il ballottaggio con Holm: uno dei due inevitabilmente avrà meno spazio. Chi dei due sarà il campo a dirlo…

Hateboer con Ederson allo stadio Bentegodi di Verona (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Padova si conferma bestia nera della U23

Fabrizio Carcano |
13 Aprile 2024
Il Padova si conferma bestia nera per l’Atalanta under23 (in generale in difficoltà con tutte le squadre venete, Vicenza, Arzignano, Legnago e Virt...

La Dea di Liverpool incarna il calcio ben giocato

Federica Sorrentino |
12 Aprile 2024
La voglia di stupire, in casa Atalanta, non è mai mancata. Il mondo del pallone con i suoi osservatori previlegiati dovrebbe esserci abituato e inv...

Atalanta da sogno travolge i Reds

Eugenio Sorrentino |
11 Aprile 2024
L’Atalanta riscrive la storia e replica l’impresa allo stadio Anfield, dove aveva già vinto nella sua seconda annata in Champions League, imponendo...