Ihemeje 17 metri nella notte di Pasqua

Redazione |

Un salto a 17 metri esatti, ma con vento oltre la norma (+2.5) nel debutto vincente all’aperto di Emmanuel Ihemeje nel triplo ai Golden Games di Walnut, in California. Al primo ingresso in pedana il bergamasco torna a varcare la fatidica barriera, già oltrepassata nei due trionfi della scorsa stagione ai campionati Ncaa (17,26 in sala e 17,14 outdoor). Anche quest’anno il 23enne dell’Atletica Estrada ha conquistato il titolo universitario con la maglia degli Oregon Ducks, ma finora non era riuscito ad atterrare così lontano e coglie il successo con un centimetro di vantaggio sul 16,99 (+0.2) dello statunitense Chris Benard, in una gara non inserita nel programma principale. L’azzurro, finalista olimpico della specialità, prosegue con 16,64 (vento nullo) e un 15,99 (+2.2) in cui non riesce a completare l’azione: “Mi sono venuti i crampi – racconta – però era un salto che valeva tanto, ben oltre il personale. Che peccato, in una giornata con vento molto variabile, ma a quel punto ho dovuto interrompere la gara”.

Emmanuel Ihemeje sulla pedana dei Giochi di Tokyo (credits: archivio Colombo/Fidal)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Atletica BG59 tutta d’argento 

Marta Nozza Bielli |
19 Settembre 2022
L’obiettivo principale di Atletica Bergamo 1959 ai campionati italiani societari era la permanenza della squadra maschile nella serie A Oro, ovvero...

Agli Europei epilogo di bronzo per la 4x100 con...

Marta Nozza Bielli |
22 Agosto 2022
Nella serata finale degli Europei di atletica leggera, che consacra Yeman Crippa trionfatore nei 10.000 metri 32 anni dopo il successo di Salvatore...

Tortu bronzo sui 200 mt 44 anni dopo l’oro euro...

Redazione |
19 Agosto 2022
Filippo Tortu mirava alto nella finale dei 200 metri, voleva emulare Pietro Mennea ultimo italiano trionfatore sulla distanza a livello continental...