Il fisico tradisce Ruggeri al Trofeo Azimut

Michela Corvetto |

Un po’ di febbre, unita al mal di stomaco, ha tradito il fisico di Samuel Vincent Ruggeri, accreditato della prima testa di serie e uscito subito di scena al Trofeo AZIMUT (15.000$, terra battuta) sui campi del Tennis Club Città dei Mille. Vincent Ruggeri è stato sconfitto negli ottavi dal 26enne argentino Mariano Kestelboim (già n.263 ATP nel 2018). Il punteggio finale (6-0 6-4) è stato chiaramente condizionato dalle precarie condizioni fisiche del giovane tennista bergamasco. Per lui, comunque, ci sarà sempre il Challenger di novembre, in cui – si spera – si presenterà con una classifica ancora migliore. Prosegue l’avventura di Kestelboim, che nei quarti se la vedrà con Andrea Basso: sempre più proiettato nella corsa al match numero 400 tra i professionisti, il genovese ha vinto una dura battaglia contro Seydina Andre, il gigante senegalese che tanto aveva fatto parlare di sé nei turni precedenti.

Andrea Picchione con ogni probabilità sfiderà nei quarti Alexander Weis, numero 2 del tabellone che sembra essere diventato il favorito dopo l’eliminazione di Vincent Ruggeri. Prosegue la marcia di Giovanni Oradini, che trova l’ucraino Ovcharenko, uno dei due stranieri rimasti in gara. Sia pure a fatica avanza Riccardo Balzerani, finalista in carica (7-6 6-4 a Pieri), opposto nei quarti, a Gianmarco Ferrari.

Samuel Vincent Ruggeri è stato eliminato agli ottavi (Ph: Antonio Milesi)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Francesco Casalini argento nella piattaforma si...

Redazione |
21 Giugno 2024
Medaglia bis per la scuola di Bergamo Tuffi ai campionati europei. Arriva nella piattaforma sincro per merito di Francesco Casalini, che insieme a ...

Al mondiale di moto d’acqua entra in scena Nico...

Redazione |
21 Giugno 2024
Al Campionato mondiale di moto d’acqua, che va in scena a Olbia, non partecipa il pluricampione bergamasco Michele Cadei, messo...

Dario Morandi sempre ai vertici del rafting con...

Federico Errante |
19 Giugno 2024
Quando l’Europa chiama Bergamo risponde. Dal calcio al rafting, dall’Atalanta a Dario Morandi che si può definire a sua volta l’A...