Il ritorno della StraBergamo

Giulia Piazzalunga |

180 partecipanti nel lontano 1976, a migliaia attesi (seppure scaglionati) sul Sentierone domenica 11 settembre per la 44esima edizione della StraBergamo, la marcia non competitiva che torna a colorare le strade cittadine dopo due anni di stop a causa della pandemia. Una manifestazione che, con il passare del tempo, è diventata una delle più importanti a livello provinciale e regionale ed offre ai partecipanti la possibilità di ammirare i luoghi più suggestivi di Bergamo, dei suoi quartieri, dei colli che la circondano, facendo sana attività motoria.

Non più il tradizionale serpentone di partecipanti, ma partenza libera, come le regole anti-Covid impongono, dalle 7.30 alle 9. Non è un caso che la presentazione ufficiale della StraBergamo si sia svolta nello show-room Pentole Agnelli a Lallio, dove sono convenuti, in rappresentanza delle istituzioni, l’Assessore Regionale Moda, Turismo e Marketing Territoriale Lara Magoni e l’Assessore allo Sport del Comune di Bergamo Loredana Poli. Fin dalla prima edizione, infatti, l’animatore della manifestazione è Baldassarre Agnelli, il quale vede in questa ripartenza lo spirito che l’ha tenuta a battesimo.

I quattro percorsi, da 7, 12, 15 e 19 km, sono stati studiati per immergersi nei paesaggi di strade e colli e attraversare i luoghi più caratteristici della città. In particolare, nell’ambito dei due percorsi più lunghi, ovvero quello da 12 e 19 km: il tragitto si snoderà anche all’interno dell’Accademia della Guardia di Finanza, normalmente non accessibile al pubblico.

I partecipanti alla presentazione della 44a edizione della StraBergamo (Photo Credits: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

L’emozione di assistere al trionfo di Liverpool

Fabio Gennari |
12 Aprile 2024
Unbelievable, incredibile. Quando Mario Pasalic ha segnato il gol dello 0-3, ho abbracciato Giacomino (Maier, veterano dei giornalisti sportivi, nd...

TIME|OUT sport festival a tu per tu con i campioni

Giulia Piazzalunga |
8 Aprile 2024
Dieci giorni con una serie di campioni dello sport che hanno lasciato il segno nelle rispettive discipline, rivelandosi esempi di vita. Atleti che ...

Matteo Berrettini, The Hammer sta tornando

Redazione |
6 Aprile 2024
Federico II Gonzaga, Duca di Mantova e Marchese del Monferrato, aveva scelto il ramarro come simbolo di resilienza. A suo tempo, si pensava che que...