Il senso della Camminata Nerazzurra 

Federica Sorrentino |

Il ritorno della Camminata Nerazzurra, che aveva inondato la città di Bergamo l’ultima volta il 2 giugno 2019 salutando l’ingresso e l’esordio dell’Atalanta in Champions League, non è una semplice nota di colore. Avervi rinunciato per due anni ha significato privilegiare il senso di responsabilità necessario per fronteggiare una pandemia che ha lasciato segni indelebili nella Bergamasca. La prossima, data ancora da decidere ma sempre di domenica mattina, sarà la quattordicesima edizione ed è pensabile che, sempre con i dovuti accorgimenti, saranno ancora tanti i partecipanti alla marcia indossando segni e colori atalantini. La sola certezza è che stavolta sulle maglie indossate dagli iscritti alla manifestazione (18mila nel 2019) ci sarà la firma di Gian Piero Gasperini. L’allenatore, cittadino onorario di Bergamo, sarà il testimonial di una iniziativa che si traduce tradizionalmente in beneficenza e ha permesso di raccogliere negli anni qualcosa come 600mila euro. Artefice di questo appuntamento, che si rinnova dopo la pausa forzata e non ha certamente visto attenuarsi passione e voglia di condividere il cammino tra le strade della città, è Marino Lazzarini, presidente del Centro Coordinamento Amici dell’Atalanta, che circa 6mila iscritti distribuiti in un centenaio di club.

Alla 14a edizione della Camminata Nerazzurra la maglia con la firma di Gasperini (credits: Centro Coordinamento Amici Atalanta)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Adorni ha reso Gimondi felice

Federica Sorrentino |
27 Dicembre 2022
Quando, alla vigilia di Natale, si è saputo della scomparsa di Vittorio Adorni, altro grande campione del ciclismo epico legato alla stagione del d...

Addio a Sinisa Mihajlovic

Federica Sorrentino |
16 Dicembre 2022
Ha giocato all’attacco contro la leucemia, ma alla fine Sinisa Mihajlovic ha dovuto arrendersi a soli 53 anni. L’ex allenatore del Bologna ha lotta...

Rebellin ultimo atto di una tragedia infinita

Federica Sorrentino |
30 Novembre 2022
L’immagine straziante di ciclisti falciati sulle strade è diventata drammaticamente frequente. Ciò, nonostante l’impegno profuso per dedicare alla ...