Il tricolore da Sofia a Michela

Redazione |

Da una bergamasca a una bergamasca. Sarà Michela Moioli la portabandiera dell’Italia ai Giochi Olimpici Invernali di Pechino 2022, in programma dal 4 al 20 febbraio. Il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, dopo averne parlato con Sofia Goggia e col Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali, Flavio Roda, ha preso tale decisione, visto il percorso di riabilitazione intrapreso dalla campionessa olimpica di discesa libera, dopo l’infortunio occorsole a Cortina d’Ampezzo.

Successivamente il Presidente Malagò ha informato del cambio di alfiere il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che il 23 dicembre aveva consegnato nelle mani di Sofia Goggia il Tricolore. Il Capo dello Stato, apprezzando la scelta di Michela Moioli come nuovo alfiere, ha fatto giungere tramite il presidente del CONI un messaggio augurale di pronta guarigione per Sofia Goggia: “Tifo per lei”, ha detto Mattarella, con Sofia Goggia che dalle parole del Presidente della Repubblica trarrà ulteriori motivazioni per cercare di recuperare in tempo per la gara della discesa libera del 15 febbraio. La sua partenza per la Cina, infatti, sarà ritardato fino all’ultimo per consentirle il tempo di recupero maggiore e presentarsi cancelletto di partenza della discesa libera olimpica e difendere il titolo conquistato quattro anni fa.

Il CONI si riserva di nominare nelle prossime settimane un portabandiera per la cerimonia di chiusura prevista per il 20 febbraio.

“Sono molto contenta che sia stata nominata Michela,” – ha dichiarato Sofia Goggia – “mi ricordo una sua frase sul desiderio di portare la bandiera che mi confidò nel 2018. Ci siamo parlate in queste ore, mi ha detto che la porterà con altrettanto orgoglio, Sono contenta sia lei a farlo, vista anche l’amicizia che ci lega”.

“Sono dispiaciuta per quello che è successo a Sofia” – le parole di Michela Moioli – “è come se mi stesse passando questo testimone. Pensando anche a lei svolgerò questo ruolo con grandissimo onore, ringraziando anche il CONI per la fiducia. Sono felice, un po’ amareggiata per Sofia, perché mi dispiace per quello che è successo e non ci voleva, ma il ruolo che mi è stato assegnato mi riempie d’orgoglio”

Michela Moioli avvolta nel tricolore a Cervinia nel dicembre 2021 (photocredits: Fisi/Pentaphoto)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Atleta dell’anno FISI via alle votazioni

Federico Errante |
11 Settembre 2022
La Fisi ha aperto il tradizionale concorso che permette agli appassionati di eleggere il migliore dell’ultima stagione. In corsa Michela Moioli e S...

Stefano Maldifassi si candida alla presidenza d...

Michela Corvetto |
4 Agosto 2022
«Una Federazione nuova, dinamica, autorevole e propositiva: è la FISI che ho in mente»: con queste parole Stefano Maldifassi comunica la propria ca...

Il ds Pisoni prepara la stagione di snowboardcross

Federico Errante |
27 Giugno 2022
L’inizio stagione è ancora lontano, ma è già tempo di mettere il classico “fieno in cascina”. Lo snowboardcross nazionale, archiviati i primi test ...