Il tricolore di Pechino torna al Quirinale

Marta Nozza Bielli |

Al Quirinale si è svolta la cerimonia di riconsegna del Tricolore da parte delle delegazioni partecipanti ai giochi olimpici e paralimpici di Pechino 2022.
Significativo il pensiero rivolto dal Presidente Mattarella a Sofia Goggia, che il 23 dicembre aveva ricevuto da lui il Tricolore ma che, a causa dell’infortunio occorsole a Cortina e che ha messo a rischio la sua partecipazione olimpica, ha dovuto rinunciare al suo ruolo di portabandiera a favore di Michela Moioli, già designata per la cerimonia di chiusura. “Speravamo che a 20 giorni dall’incidente fosse possibile una performance di alto livello, ma è stato incredibile quello che ha fatto – ha evidenziato Mattarella -. È un argento che vale come un oro, al quale si aggiunge la coppa del mondo di discesa”. 

Per l’Italia, con le sue 17 medaglie olimpiche e le 7 medaglie paralimpiche, Pechino 2022 è stata veramente un’edizione record. A parlarne sono stati il presidente del CONI, Malagò, del CIP, Luca Pancalli, e il Sottosegretario con delega allo Sport, Valentina Vezzali. A parlare a nome dell’Italia Team è la portabandiera Michela Moioli: “È davvero un grande onore riconsegnare bandiera che ci ha compagno in Cina. Ed è davvero un grandissimo onore essere stata l’alfiere che ha sventolato la nostra bandiera sotto il cielo di Pechino. È stata un’olimpiade intensa e ricca di insidie ma che abbiamo affrontato con grande impegno, determinazione e resilienza e nei momenti difficili è stato d’aiuto il sostegno e l’affetto dell’Italia che è giunto dall’altra parte del mondo. L’appuntamento ora è alle nostre Olimpiadi le Olimpiadi di tutti gli italiani, che sognavo di affrontare sin da bambina”.
L’attenzione del mondo sportivo si sposta su Milano Cortina 2026. “Più che mai si avvertono oggi impegno e responsabilità – ha detto Malagò -. Ci impone di far bene, avremo gli occhi puntati del mondo. È una cosa meravigliosa per atleti e atlete immaginare di essere protagonisti nel 2026. Sicuramente, ci porta un carico di impegno ulteriore per fare bene per dimostrarlo all’intero Paese”.
“L’Italia sarà ospitante e protagonista”, ha assicurato invece Mattarella che nel suo intervento ha ricordato il conflitto in Ucraina: “L’aggressione della Russia è esattamente il contrario del significato olimpico di pace, amicizia, democrazia e collaborazione. Ringrazio gli atleti che hanno preservato lo spirito malgrado l’atmosfera appesantita e offuscata dalla guerra. Si recuperi ragionevolezza. L’Italia continuerà a portare avanti iniziative politiche ed economico-finanziarie, aiutando chi resiste per la propria indipendenza e facendo esortazioni costanti per favorire la pace. Invocare la pace è richiamare ai valori olimpici e paralimpici”. 

(fonte: CONI – credits: Luca Pagliaricci e Ferdinando Mezzelani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Elle&P vince la prima Fast&Up Padel Cup

Giulia Piazzalunga |
6 Luglio 2022
Si conclude la prima edizione del B2B sportivo di Fast&Up. Sotto il sole di inizio luglio, i vincitori sono stati decretati: Elle&P, rea...

Ai Colli di Bergamo Golf 1a edizione della Pade...

Federica Sorrentino |
1 Luglio 2022
Ai Colli di Bergamo Golf, fuori dal Green, il padel diventa protagonista nella prima domenica di luglio con la fase finale della prima edizione del...

Malinovskyi Charity Night 

Federica Sorrentino |
16 Giugno 2022
La stagione del calcio giocato si è conclusa, ma Ruslan Malinovskyi, è sceso ancora una volta in campo per affiancare sua moglie Roksana nell’’asso...