Il valzer degli attaccanti coinvolge le big europee

Fabio Gennari |

Il giro degli attaccanti che coinvolge le big d’Europa deve ancora partire e, di rimbalzo (ma nemmeno troppo), potrebbe interessare anche l’Atalanta di Gasperini. I conti sono presto fatti: Real Madrid, Barcellona, Paris Saint Germain, Manchester United, Chelsea e Bayern Monaco cercano un centravanti di valore, i nomi a disposizione non sono poi tantissimi e considerare anche elementi come ad esempio Hojlund che ancora deve dimostrare molto è abbastanza logico. Tra i calciatori già affermati ci sono Kane del Tottenham che piace al Bayern e Osimhen del Napoli che è nelle mire del Paris Saint Germain, i francesi potrebbero cedere Mbappe al Real Madrid (che ha perso Benzema) e poi c’è Vlahovic della Juventus che è nelle mire del Chelsea al posto di Lukaku (vuole l’Inter). Per Hojlund, come raccontiamo da un po’, c’è lo United ma a Zingonia non è ancora pervenuta nessuna offerta in linea con le aspettative dei dirigenti orobici ovvero tra i 60 e i 70 milioni di euro. 
Il costo è un elemento importante per capire cosa può succedere. Si legge di valutazioni che toccano anche i 200 milioni di euro, l’entrata sul panorama internazionale degli arabi certamente sposta un sacco di valutazioni ma poi rimane il campo e la necessità di sistemare dal punto di vista tecnico situazioni che, vista l’importanza delle squadre in gioco, è forte. Non ci sono in circolazione dei numeri 9 in grado di garantire gol e rendimento a tutte le squadre citate, qualcuno dovrà per forza scommettere sulla crescita di giovani che hanno già fatto intravedere buone cose e l’Atalanta, che l’anno scorso ha speso 17 milioni per il danese, lavora già al prossimo centravanti. 
Circola con insistenza il nome di El Bilal dell’Almeria, non è l’unico profilo che piace e i costi sono già importanti (ha una clausola da 40 milioni che l’Everton vorrebbe anche pagare offrendo 4 milioni di ingaggio al ragazzo) ma c’è spazio di manovra. La Dea può offrire la partecipazione all’Europa League e un progetto tecnico con il nuovo centravanti al centro dei discorsi (vista anche la situazione dei colombiani) quindi il “peso” dei bergamaschi è maggiore rispetto a chi paga molto ma è reduce da un campionato deludente. Servono calma, idee e attenzione ma dalle parti di Zingonia sono davvero tutti sul pezzo. 

Rasmus Hojlund, oggetto del desiderio del Manchester United (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Esordio europeo nel Friendly Match con l'AZ Alk...

Federica Sorrentino |
20 Giugno 2024
L’Atalanta ha scelto un esordio europeo con i fiocchi prima di giocare il match valido per la Supercoppa continentale con il Real Madrid alla vigil...

Al raduno del 10 luglio largo alla vecchia guardia

Fabrizio Carcano |
19 Giugno 2024
Largo alla vecchia guardia. Per le prime di settimane di lavoro a luglio, al centro sportivo di Zingonia, il tecnico nerazzurro Gian Piero Gasperin...

Musso e il nodo secondo portiere

Fabrizio Carcano |
15 Giugno 2024
Tra i nodi da sciogliere in questo mese di giugno per la dirigenza nerazzurra e lo staff tecnico ci sarà la questione del secondo portiere. Scontat...