Italia in finale agli Europei di ginnastica con Yumin Abbadini

Marta Nozza Bielli |

L’Italia si è qualificata per la finale a squadre Campionati Europei di Ginnastica Artistica maschile. Un risultato raggiunto con il quarto punteggio (248.494), alle spalle di Gran Bretagna (255.827), Turchia (252.862) e Spagna (252.129), e a cui ha contribuito il bergamasco Yumin Abbadini, esordiente nel team senior, il quale nel quinto e ultimo esercizio, quello a corpo libero dove primeggia il campione del mondo in carica Nicola Bartolini, ottiene 13.833 (D. 5.400 – E. 8.433). La squadra maschile è già certa di disputare i Mondiali di Liverpool, in programma a fine ottobre.

Nel concorso a squadre si pensava che la sbarra dovesse essere il punto debole della nazionale maschile. Invece così non è stato. Sugli scudi finisce proprio il Yumin Abbadini, il quale, dopo gli esercizi di due compagni di squadra, mostra un Endo a gambe divaricate, Adler con un giro alla verticale, Adler con ½ giro, Kolman, Piatti, Tkatchev, Quast, Stalder a gambe unite, Stalder a gambe divaricate, doppio salto dietro teso con due avvitamenti. Yumin un passetto di assestamento lo fa, ma il suo punteggio di 13.800 (D. 5.600 – E. 8.200) dà una grande mano al Team italiano. Yumin Abbadini aveva esordito, da ultimo del team azzurro, al cavallo con maniglie ottenendo il punteggio di 12.533 (D.5.000 – E. 7.533), più basso delle attese. Infatti, il suo parziale non ha concorso nel totale della squadra, che dopo il primo attrezzo è rimasta sotto i 40 punti. Il bergamasco ha inaugurato poi gli esercizi degli azzurri alle parallele. Yumin Abbadini ha cominciato con la capovolta su uno staggio con ¼ di giro alla verticale sui due staggi seguita da controkippe alla verticale, slancio appoggio dietro e staccata in squadra, verticale di forza, Healy, Diamidov, dietrofront, Peters, Kippe laterale, doppio carpio dietro con un passo all’arrivo. Il suo 12.033 (D. 4.700 – E. 7.333) è risultato, anche in questo caso, il più basso dei quattro ed è rimasto fuori dal totale di squadra. In compenso, Yumin Abbadini ha preso fiducia ed è cresciuto di livello, ritrovandosi a disputare la finale continentale a squadre ed essere pronto alla sua prima esperienza ai mondiali d’autunno.

Yumin Abbadini ha contribuito alla qualificazione del team azzurro (credits: Stefano Ferraro/FGI)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

San Paolo d’Argon capitale del Wrestling

Federico Errante |
20 Maggio 2024
L’Italian Championship Wrestling ha fatto ancora centro. “ICW Fight Forever 42”, l’evento organizzato dalla realtà che dal 2001 si occu...

RN Orobica primo ko stagionale in gara1 playoff

Luciano Locatelli |
19 Maggio 2024
La Isocell Rari Nantes Orobica perde il primo confronto della serie playoff di finale contro la Vela Nuoto Ancona con un passivo pesante: 7-12 il r...

RN Orobica a un passo dalla promozione in A1

Luciano Locatelli |
17 Maggio 2024
In calendario domenica 19 maggio il primo atto della serie di finale per l’accesso alla serie A1 di pallanuoto femminile, che vede impegnata la Iso...