Italrugby quando meno te lo aspetti

Eugenio Sorrentino |

Sette anni senza vittorie nel Sei Nazioni di rugby. Poi, quando meno te lo aspetti, ecco l’impresa degli azzurri, che interrompono la serie di 36 sconfitte consecutive andando a vincere in casa del Galles, campione uscente del torneo. Basta dare un’occhiata ai giornali, sportivi e generalisti, che hanno annunciato l’ultimo capitolo della saga rugbistica senza credere troppo in un risultato positivo. Che, invece, è arrivato e ci insegna una volta di più che lo sport è bello perché imprevedibile. A Cardiff l’Italrugby ha vinto 22-21. L’episodio decisivo al 79’, quando i gallesi già assaporavano la vittoria. Una settimana dopo l’esordio in azzurro, Capuozzo, estremo del Grenoble, ha raccolto l’ovale nella metà campo difensiva e si è cimentato in una irresistibile serpentina consegnando a Padovani la palla da schiacciare in mezzo ai pali. Comoda la trasformazione di Garbisi, che firma il sorpasso e la fine del lungo digiuno. L’Italia torna a far parlare di sé nel panorama internazionale del rugby e riaccende l’entusiasmo. Ultimi nel Sei Nazioni, con 4 punti, contro i 6 del Galles, che chiude penultimo.

L’entusiasmo degli azzurri dopo il successo all’ultimo minuto a Cardiff (credits: federugby.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Re Federer lascia, viva il re

Eugenio Sorrentino |
15 Settembre 2022
“Chiedi chi erano i Beatles” cantavano gli Stadio quando Roger Federer aveva poco più di tre anni. Verrà un giorno in cui gli amanti del tennis non...

La lezione di Marcell Jacobs

Eugenio Sorrentino |
17 Agosto 2022
Molto spesso le critiche ai grandi campioni dello sport arrivano da chi, poco addentro ai fatti, pretende di saperne, arrogandosi il diritto di sen...

Il grande esempio di Giacinto Facchetti

Eugenio Sorrentino |
18 Luglio 2022
Il 18 luglio 1942 nasceva, a Treviglio, Giacinto Facchetti, in assoluto una bandiera dell’Inter diventata grande con Helenio Herrera e con la quale...