Jacobs porta a 5 gli ori azzurri agli Europei

Redazione |

Sabato 8 giugno, data memorabile per l’atletica leggera italiana che agli Europei di Roma incassa tre ori, due argenti, un bronzo. Sei medaglie in una serata memorabile. Azzurri già a dieci volte sul podio (5-4-1) dopo due giornate su sei. In quella di esordio l’inno degli Italiani è stato fatto suonare da Nadia Battocletti, campionessa europea dei 5000 metri con il record italiano di 14:35.29, e Antonella Palmisano, padrona nella 20 chilometri di marcia allo stadio dei Marmi con il crono di 1h28:08 e abbracciata a Valentina Trapletti che ha conquistato l’argento, come ha fatto la 4×400 mista (Luca Sito, Anna Polinari, Edoardo Scotti e Alice Mangione).

Nella notte da leggenda allo stadio Olimpico, storica doppietta nei 100 metri con Marcell Jacobs che si conferma sul trono d’Europa in 10.02 (+0.7) davanti all’altro azzurro Chituru Ali, argento con il personale di 10.05 a precedere il britannico Romell Glave (10.06). Per il campione olimpico è il secondo titolo europeo consecutivo. Il bergamasco d’adozione Roberto Rigali è quinto in batteria a 10.36, gli sarebbe bastato ripetere il 10:25 del 2023, ma dovrebbe essere lui il primo frazionista della 4×100 a caccia del gradino più alto del podio l’11 giugno.

Leonardo Fabbri domina la gara del peso con 22,45, record dei campionati al quinto lancio. Trionfa nei 110 ostacoli Lorenzo Simonelli con un clamoroso record italiano in 13.05 (+0.6), settimo crono europeo di sempre e secondo al mondo quest’anno. Demolito il suo 13.20 (+0.5) della semifinale con cui aveva già riscritto il 13.21 di due settimane fa. In questa specialità, l’azzurro Hassane Fofana, di formazione bergamasca, è giunto settimo nella sua batteria in semifinale, eguagliando a 13.70 lo stagionale nonostante un paio di contatti con le barriere. I suoi tempi non sono ancora sufficienti a garantirli la partecipazione alle olimpiadi di Parigi.

Nel lungo il 19enne Mattia Furlani conquista l’argento (come già aveva fatto ai Mondiali indoor) con un meraviglioso salto a 8,38 (-0.5) e migliora di due centimetri il suo record mondiale under 20 in una gara di altissimo livello. in cui si ripete il greco Miltiadis Tentoglou che atterra due volte al personale di 8,65 (-0.5). Da annotare lo splendido bronzo nella 20 chilometri di marcia per Francesco Fortunato. 

Alì osserva Jacobs che lo precede sul traguardo dei 100 metri (Ph: Grana/Fidal)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Antonino Lollo vince la prima edizione di Caste...

Giulia Piazzalunga |
16 Giugno 2024
Antonino Lollo, ex campione italiano di maratona e portacolori del Gruppo Alpinistico Vertovese, si è aggiudicato la prima edizione di Castello Spr...

Il trionfo della 4x100 anche Rigali è d’oro

Redazione |
13 Giugno 2024
L’atletica leggera azzurra ha concluso gli Europei di Roma con 24 medaglie: 11 ori, 9 argenti e 4 bronzi al termine di sei giornate leggendarie. Pe...

Tamberi 2.37 e Battocletti nei 10.000 ori monum...

Giulia Piazzalunga |
12 Giugno 2024
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, allo stadio Olimpico per la quinta serata degli Europei di atletica leggera, si è goduto i trionf...