La corsa di Blu Basket si ferma ad Agrigento

Redazione |

Quando il tiro dalla lunga distanza è scarso (1/22 da tre), difficile imporsi. È così che Blu Basket ha ceduto le armi ad Agrigento contro la squadra allenata dall’ex Cagnardi. I biancoblù sono riusciti a stare in partita fino all’intervallo, per poi cedere ai siciliani 67-54. Per coach Finelli è il primo stop sulla panchina di Treviglio.

Blu Basket ha iniziato con un roster tutto italiano: Maspero e Cerella, con Marini, Sacchetti e Lombardi da “cinque”. Il primo canestro della gara è di Marini, ma Agrigento risponde con Marfo e Francis, costringendo il tecnico trevigliese al primo time-out: 11-4 (5′). Dalla panchina arriva Clark con due realizzazioni (11-8), ma Costi e Peterson firmano il +10 siciliano: 18-8 al 10′.

Treviglio inizia la seconda frazione con grande intensità difensiva, ancora due canestri di Clark (8 punti consecutivi) e Lombardi producono il riavvicinamento (18-17) e questa volta è Cagnardi a fermare l’inerzia dei biancoblù. La prima tripla del match arriva grazie a Francis, poi Ambrosin e un tecnico a Marini (16′) rimandano la Moncada in fuga: 25-17. Il discreto riscontro nei rimbalzi d’attacco consente alla Gruppo Mascio di tamponare un tiro deficitario dalla lunga (0/11 nei primi due quarti). Marcius, non al meglio delle condizioni, ricuce da sotto e Maspero sulla sirena riporta i biancoblù a un possesso di ritardo: 30-27 a metà incontro.

Al ritorno in campo il terzo periodo è decisivo e segna la gara per Agrigento (21-6 di break). Per gli ospiti non migliorano le percentuali dai 6,75, Marfo può colpire da sotto ma Clark prova a rispondere. Quando il lungo Usa dei siciliani infila due azioni da tre punti, il divario si amplia sino al 51-33 (28′). Sacchetti realizza l’unica tripla dei biancoblù al 29′, Cerella in contropiede riporta Treviglio a -11, ma Chiarastella risponde e al 30′ il punteggio è 54-40 per i locali.

Nell’ultimo periodo, nonostante le rotazioni limitate anche per via della situazione falli, la Gruppo Mascio prova a non uscire mentalmente dalla gara. Francis e Marfo sono precisi dalla lunetta, si sblocca anche Grande: dal -21 (65-44) arriva una reazione conclusiva che rende meno pesante il passivo. Alla sirena finale è 67-54 per Agrigento.

Moncada Energy Agrigento-Gruppo Mascio Treviglio 67-54 (18-8, 12-19; 24-13, 13-14)

Moncada Energy: Grande 5, Francis 15, Ambrosin 12, Chiarastella 5, Marfo 20; Costi 7, Negri 1, Peterson 2, Bellavia; Mayer ne. All. Cagnardi.

Gruppo Mascio: Maspero 8, Cerella 2, Marini 4, Sacchetti 7, Lombardi 10; Marcius 5, Giuri, Clark 18; Abati Touré ne, Corona ne. All. Finelli.

Primo stop per coach Finelli sulla panchina trevigliese (credits: ufficio stampa Blu Basket)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

BB14 e BluOrobica inseguono i playoff nei rispe...

Fabrizio Carcano |
20 Aprile 2024
Ultima giornata di Play In di serie B interregionale con le due squadre di Bergamo in corsa per un posto nei playoff. La Bergamo Basket 2014 domeni...

Canotte biancoblù di Blu Basket in beneficenza ...

Redazione |
19 Aprile 2024
Bruno Cerella balla l’ultimo tango e le canotte biancoblù vanno in beneficenza. In occasione della gara Gruppo Mascio-Sella Cento, in program...

Edelweiss cade a Canegrate ma è certa dei playoff

Luciano Locatelli |
14 Aprile 2024
Perde lo scontro diretto in trasferta, la Playing For Bergamo Edelweiss Albino, contro il Basket Canegrate, per 72-59. Una sconfitta che consente a...