La Dea chiede il pass al Sassuolo

Eugenio Sorrentino |

La gestione delle emergenze è diventata una prassi in questa stagione per Gian Piero Gasperini, il quale, tra squalifiche e guai fisici, si vede costretto a inventare le soluzioni tattiche in grado di continuare a esprimere la filosofia di gioco che ha portato in alto l’Atalanta. Nel caso della trasferta di Sassuolo, l’allenatore dovrà tenere conto della gara di ritorno con il Lipsia a distanza di quattro giorni. Certe le assenze di De Roon squalificato, Freuler oggetto di valutazione per il risentimento al flessore destro e Djimsiti, fermo a lungo per l’infortunio alla spalla, Gasperini saggia le condizioni di Toloi e Maehle, tornati ad allenarsi in gruppo, per valutarne le possibilità di impiego. Il modulo da opporre al Sassuolo potrebbe essere ancora il 4-2-3-1, ma non sono da escludere altre soluzioni fidando sulla qualità e adattabili di alcuni elementi, come il giovane Scalvini. Koopmeiners che ha fatto un gran lavoro a Lipsia, potrebbe essere scelto per la mediana, insieme a uno tra Pasalic e Pessina. Nella formazione iniziale dovrebbe figurare Malinovskyi e non è escluso, in chiave turnover, l’impiego di Miranchuk. Muriel potrebbe essere il primo a scendere in campo, per poi essere avvicendato da Zapata, che ha bisogno di mettere minuto nelle gambe per essere pronto nella gara con il Lipsia. Il Sassuolo allenato da Dionisi ritrova Berardi e Maxime Lopez ma deve fare a meno di Frattesi, squalificato, e Harroui infortunato.

La gara con il Sassuolo si disputa conoscendo il risultato della trasferta della Lazio, che alla vigilia del 32° turno vanta un punto di vantaggio occupando il sesto posto, e giocando in contemporanea con la partita dello stadio Maradona, dove il Napoli ospita la Fiorentina, che in classifica tallona l’Atalanta a un punto. Il Mapei Stadium è stato finora un campo fortunato perché, oltre ad avere ospitato le gare di Europa League, ha visto la squadra di Gasperini conquistare per la prima volta l’accesso alla Champions League. Peraltro, l’Atalanta spera di perpetuare la lunga striscia di imbattibilità con il Sassuolo, che dura da 15 partite, in cui ha ottenuto 10 vittorie e 5 pareggi.

Duvan Zapata, rientrato in gruppo, ha già segnato 9 gol al Sassuolo (credits: atalanta.it)

La presentazione di Sassuolo-Atalanta (32a Serie A) a cura di Federica Sorrentino

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

L’inossidabile mediana olandese

Fabrizio Carcano |
8 Febbraio 2023
Nell’Atalanta di Gasperini ci sono due intoccabili: sono i centrocampisti olandesi Teun Koopmeiners e Marten de Roon. Se stanno bene, i due orange,...

Zappacosta pronto a giocare la sua partita

Fabio Gennari |
7 Febbraio 2023
La stagione di Davide Zappacosta, fino a questo momento, è stata decisamente complicata. Sul piano atletico la sua tenuta non è delle migliori, gli...

Musso un grande avvenire dietro le spalle

Fabrizio Carcano |
6 Febbraio 2023
Eccolo Juan Agustin Musso il para tutto. Quello ammirato durante i tre anni in crescendo a Udine e visto solo a sprazzi in un anno e mezzo a Bergam...