La Dea chiede strada al Cagliari di Ranieri

Federica Sorrentino |

Sapere che la Unipol Domus Arena di Cagliari sarà sold out per la sfida di campionato tra la squadra di Ranieri e l’Atalanta significa due cose. Che la partita è particolarmente attesa e sentita, perché i padroni di casa devono fare punti per salvarsi, e inoltre che in terra sarda atterra una formazione che attrae pubblico e interesse per qualità di gioco e prestigio guadagnato sul campo. Gasperini, lasciato fuori Scalvini a riprendersi entro il mese di aprile dall’infortunio muscolare, può contare su tutti gli altri e, dunque, operare le scelte più opportune per garantire equilibrio e rendimento alla squadra e nel contempo conservare le energie a beneficio di chi si è speso di più in minutaggio. Con le ultime otto gare da disputare, più quella da recuperare in casa con la Fiorentina, la tappa di Cagliari serve all’Atalanta per mantenere il passo di Bologna e Roma e tenere distanti chi insegue le posizioni che valgono l’accesso alle coppe europee del prossimo anno. Il rientro in gruppo di De Ketelaere è fondamentale soprattutto in vista dell’andata dei quarti di Europa League a Liverpool. Ma è importante disporre di tutti gli attaccanti, il che permette di valutarne l’impiego nei modi e nei tempi opportuni, in rapporto all’andamento della partita. Se le statistiche valgono qualcosa, Scamacca promette gol quando schierato titolare. Accanto a lui, Lookman è il giocatore che più si presta alle ripartenze. Gasperini potrebbe decidere un mini-turnover, concedendo riposo per esempio a de Roon e Kolasinac, preallertando Toloi per la difesa e ancora Pasalic per il centrocampo, e impiegare pure chi ha giocato meno sulle fasce. Se dovesse scendere in campo, Davide Zappacosta taglierebbe il traguardo delle 200 presenze in serie A in carriera. Sul fronte cagliaritano, Ranieri deve fare a meno di Petagna e Pavoletti, ma ha chiesto ai suoi giocatori una gara basato sul ritmo e l’intensità. Per la cronaca, l’Atalanta ha vinto, sempre di misura, le ultime quattro trasferte di campionato a Cagliari, con l’aggiunta di un successo in Coppa Italia. Continuare a fare bene è il migliore viatico per presentarsi poi all’appuntamento con il Liverpool.

Gian Piero Gasperini con Claudio Ranieri in occasione della gara di andata al Gewiss Stadium del 24 settembre scorso, vinta 2-0 dall’Atalanta (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Medaglia d'oro Città di Bergamo all'Atalanta

Redazione |
27 Maggio 2024
L’Atalanta Bergamasca Calcio riceverà la medaglia d’oro della Città di Bergamo: la Giunta del Comune di Bergamo ha approvato la delibera che formal...

La Dea batte il Torino e sale al quarto posto

Eugenio Sorrentino |
26 Maggio 2024
L’Atalanta si gode il trionfo di Dublino davanti ai 15mila del Gewiss Stadium, battendo il Torino con tre gol di scarto senza subirne e scavalcando...

Gasperini vede un’Atalanta più brava dei più forti

Fabrizio Carcano |
26 Maggio 2024
L’Atalanta non si ferma più. Vola sulle ali dell’entusiasmo. “Stiamo vivendo un momento di ebbrezza, siamo consapevoli di aver fatto qualcosa di ve...