La Dea prova a saltare l’ostacolo viola

Eugenio Sorrentino |

L’Atalanta ci riprova. La finale di Coppa Italia (sarebbe la terza dell’era Gasperini) è a un passo, ma per arrivarci bisogna mettere a segno l’operazione rimonta. Il gol al passivo rimediato a Firenze è ampiamente recuperabile dalla squadra formato europeo che ha acceso le notti del Gewiss Stadium. L’Atalanta ha tutta l’intenzione di restare nelle tre competizioni e tornare a sfidare la Juventus nell’atto conclusivo del 15 maggio allo stadio olimpico capitolino. Gasperini dirigerà l’orchestra dalla tribuna, scontando il secondo turno di squalifica e lasciando la panchina al fido Gritti, auspicando di tornare a bordo campo per tentare la conquista della Coppa Italia. In casa Atalanta la situazione appare molto chiara in termini di disponibilità e scelte di formazione. Assenti Toloi e Holm, alle prese con i rispettivi infortuni muscolari, Scalvini si avvicina al rientro ma i tre papabili davanti a Carnesecchi sono Djimsiti, Hien e Kolasinac. Attesi al rientro da titolari De Roon a centrocampo, Zappacosta e Ruggeri sulle fasce, Koopmeimers sulla trequarti, Scamacca e Miranchuk in avanti. Il tecnico viola Italiano punta a ricomporre la coppia di centrocampo composta da Bonaventura e Mandragora, con Nico Gonzalez, Beltran e Kouamé alle spalle di Belotti.

Tullio Gritti chiamato a sostituire in panchina Gian Piero Gasperini, squalificato (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Il rientro dell'Atalanta da Dublino tra due ali...

Redazione |
23 Maggio 2024
All’aeroporto di Bergamo, al rientro dell’Atalanta da Dublino, il primo atto della festa, che si preannuncia lunga e partecipata. Nelle prime del p...

La girandola di emozioni dei calciatori dell'At...

Federica Sorrentino |
22 Maggio 2024
Il 22 maggio resterà una data scolpita nell’agenda della vita di ognuno dei calciatori che Gasperini ha forgiato, costruendo una squadra da sogno. ...

L'Europa League all'Atalanta vittoria del merito

Eugenio Sorrentino |
22 Maggio 2024
La sollevano in tre la coppa. Djimsiti, in campo con la fascia di capitano, insieme ai due capitani di lungo corso Toloi e de Roon. Poi passata a G...