La Dea tra le regine di Europa League

Fabio Gennari |

L’Atalanta si è qualificata con due turni d’anticipo alle fasi ad eliminazione dell’Europa League e questo è un grande merito. Ci sono alcune sfumature, però, che rendono la situazione ancora più importante e meritevole di sottolineatura perché nulla è scontato dalle parti di Città Alta, soprattutto se ti misuri in una competizione dove su 8 gironi e con 32 squadre in corsa oltre all’Atalanta c’è solo il Bayer Leverkusen che è già sicuro di aver passato la fase a gironi. Avete letto bene: compagini come il Liverpool, la Roma, il West Ham, il Betis, il Villareal e molte altre di ottimo livello (compreso l’Ajax che sta però vivendo una stagione molto negativa) non hanno ancora staccato il pass che i nerazzurri (e i tedeschi) hanno già in tasca. 
Un altro dato che fa riflettere è che dopo 4 partite di Europa League, quindi con 12 punti a disposizione, sono sempre e solo Atalanta e Bayer Leverkusen ad aver raggiunto almeno 10 punti: i tedeschi sono a punteggio pieno, la Dea no solo perché a Graz ha perso nel finale una vittoria che sembrava già in pugno. E anche allargando la valutazione a chi non ha mai perso, l’unica altra formazione di tutto il lotto che non ha ancora conosciuto il sapore amaro della sconfitta è il Marsiglia. Tutti numeri e indicatori pesanti che diventano ancora più interessanti se si pensa che delle 3 reti subite, nessuna è arrivata su azione: il primo gol preso a Graz è un’autorete di Toloi (senza quella deviazione, Musso avrebbe parato facilmente), il secondo in terra austriaca e quello di Lisbona sono arrivati su calcio di rigore. 
Scritta la storia con la qualificazione guadagnata alla quarta giornata, ora si può anche puntare in altissimo con il record di punti in 6 partite. Nella prima partecipazione della stagione 2017/18, l’Atalanta conquistò 14 punti in 6 partite mentre in questa edizione i bergamaschi sono a quota 10 con altre due sfide da giocare. Sogni di gloria a parte, con 1 punto contro lo Sporting Lisbona (quinti a quota 11) gli orobici sarebbero matematicamente primi con la sfida al Rakow ancora da giocare. 

La formazione dell’Atalanta scesa in campo con lo Sturm Graz al Gewiss Stadium (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Musso e il nodo secondo portiere

Fabrizio Carcano |
15 Giugno 2024
Tra i nodi da sciogliere in questo mese di giugno per la dirigenza nerazzurra e lo staff tecnico ci sarà la questione del secondo portiere. Scontat...

Riscatto CDK è andata come doveva andare

Fabio Gennari |
13 Giugno 2024
È andata come doveva andare. Come è giusto, logico e importante che andasse. Il primo “acquisto” dell’Atalanta 2024/25 è un ragaz...

Ederson felice all'Atalanta si gode la Selecao

Eugenio Sorrentino |
12 Giugno 2024
Il brasiliano Ederson si sente un giocatore dell’Atalanta e in questo momento pensa al Brasile che lo ha convocato nell’organico verdeoro per la Co...