La Dea trae vantaggi dagli scontri diretti altrui

Fabio Gennari |

Si avvicina la fine del campionato e adesso è tutta una questione di scontri diretti. La vittoria sulla Roma di lunedì sera ha permesso all’Atalanta di mettere ben 8 punti sul Bologna (ottavo) e 10 su Fiorentina, Udinese e Torino. Con 7 gare da giocare, a meno di tracolli clamorosi della squadra di Gasperini, il margine di sicurezza potrebbe essere anche quasi definitivo ma sono i punti che separano l’Atalanta da chi sta davanti a rendere i prossimi appuntamenti molto emozionanti per i tifosi. 
Con 52 punti, l’Atalanta (attualmente settima) guarda da vicino l’Inter (54) che è sesta e la coppia Milan-Roma che sono entrambe a 56 occupando il quarto e il quinto posto. Nel prossimo turno la Dea scenderà in campo contro il Torino ma ci sono anche Roma – Milan e Inter – Lazio: all’Olimpico si gioca sabato alle 18 e quindi i bergamaschi scenderanno in campo sapendo già il risultato mentre a San Siro la gara è in programma per domenica all’ora di pranzo. È evidente che queste partite e le seguenti (l’Inter, ad esempio, deve ancora giocare contro Roma, Atalanta e Napoli) potrebbero regalare scenari nuovi per una classifica che sarà anche condizionata dalle avventure delle italiane nelle Coppe: Inter e Milan si scontreranno in un derby che vale la finale di Champions League, Roma e Juventus puntano la finale di Europa League e la Fiorentina quella di Conference League. Sono tutte partite molto difficili sia sul piano tecnico che su quello nervoso, la formazione di Gasperini giocherà invece solo in campionato e tutto è davvero molto aperto. 
Nel turno che inizia domani con Lecce – Udinese e Spezia – Monza, l’altra gara che merita attenzione è Bologna – Juventus di domenica sera alle 20.45. L’Atalanta è spettatrice interessata sia per vedere come si comporteranno i felsinei che per il risultato della Juventus. Vero che i bianconeri sono clamorosamente sub iudice per questo finale di stagione ma stato di forma, eventuali squalificati o diffidati in previsione della gara di Bergamo che si giocherà il 7 maggio sono sempre qualcosa da attenzionare. 

Una fase di gioco della gara di andata tra Atalanta e Torino (Ph: A: Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Dea di Liverpool incarna il calcio ben giocato

Federica Sorrentino |
12 Aprile 2024
La voglia di stupire, in casa Atalanta, non è mai mancata. Il mondo del pallone con i suoi osservatori previlegiati dovrebbe esserci abituato e inv...

Atalanta da sogno travolge i Reds

Eugenio Sorrentino |
11 Aprile 2024
L’Atalanta riscrive la storia e replica l’impresa allo stadio Anfield, dove aveva già vinto nella sua seconda annata in Champions League, imponendo...

L’impresa di Anfield nelle parole di Gasperini

Fabrizio Carcano |
11 Aprile 2024
Una grande impresa, ma da completare tra una settimana a Bergamo. Gian Piero Gasperini si gode la notte del trionfo ad Anfield Road, ma pensa già a...