La F1 a Monza nel centenario dell’autodromo

Michela Corvetto |

La Formula Uno festeggia i cento anni dell’Autodromo di Monza con una edizione speciale del Gran Premio d’Italia, che si disputa in una cornice da tutto esaurito fin dalle prove libere fino alla gara di domenica 12 settembre. Una data che resterà nella storia del circuito noto nel mondo delle corse come il Tempio della Velocità per antonomasia. La grande attesa è tutta per il duello tra Red Bull e Ferrari, con Mercedes outsider in agguato, ma soprattutto tra il campione del mondo in carica Max Verstappen con l’alfiere Sergio Perez da una parte e i ferraristi Charles Leclerc e Carlos Sainz, attesissimi dal pubblico degli appassionati che si accontenterebbe di vedere una vittoria della Rossa indipendentemente dall’esito della corsa al titolo. La Ferrari ha vinto 19 volte a Monza, l’ultima nel 2019 proprio con Charles Leclerc. Cinque volte sul gradino più alto del podio sono finiti Michael Schumacher e Lewis Hamilton.

A dare ancora più lustro all’edizione 2022 del Gran Premio d’Italia la presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

La conferenza stampa di presentazione del GP d’Italia di F1 2022. Oltre 350.000 gli spettatori attesi all’autodromo che festeggia il suo centenario (credits: Autodromo Nazionale di Monza)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Rally Prealpi Orobiche anteprima al Panathlon

Redazione |
8 Aprile 2024
Anteprima di presentazione della 38esima edizione del “Rally Prealpi Orobiche” al Panathlon Club “Mario Mangiarotti” Bergamo, dove i vertici e la c...

F1 a Suzuka torna a dettare legge la Red Bull

Michele Ferruggia |
7 Aprile 2024
A Suzuka torna a dominare la Red Bull con Max Verstappen che conquista la terza vittoria stagionale, consolidando la leadership nel Mondiale, e Per...

Martin leader in MotoGP, Bastianini l’italiano ...

Michele Ferruggia |
24 Marzo 2024
A Portimao il nuovo capitolo della MotoGP non è andato nella direzione che Peccò Bagnaia si aspettava. Gara definibile molto accorta, tattica,  con...