La nuova stagione di Boga

Fabio Gennari |

La posizione di Jeremie Boga, pensando al mercato invernale dell’Atalanta, è molto meno in bilico di quanto si possa pensare. E non solo per la bella prestazione di Bologna. Il numero 10 atalantino, ancora fermo a quota 0 gol in serie A con la maglia nerazzurra, ha giocato sul campo del Dall’Ara per 50 minuti (recupero compreso) quando fino a lunedi 9 gennaio a pranzo aveva messo assieme solo 100 minuti in 6 spezzoni nella A 2022/23. Chiaramente, con più spazio a disposizione ci sono maggiori possibilità per il ragazzo di farsi vedere e per tutto l’ambiente di valutare le sue prestazioni: a Bologna l’impatto sul secondo tempo è stato davvero molto buono. 

Gasperini, lo ha detto in conferenza stampa, considera Boga più trequartista di Lookman e da questo punto di vista la cessione di Malinovskyi al Marsiglia può senza dubbio dare il via ad una nuova stagione per l’ex Sassuolo. Proprio questa mossa della società orobica trova conferme nelle indiscrezioni che circolano da qualche ora e che vedono la posizione di Boga che rimane all’Atalanta molto più solida rispetto a quanto si potesse pensare. Il ragazzo ha giocato poco ma ha qualità, da Zingonia arrivano conferme che il suo approccio al lavoro è costantemente positivo e c’è da mettere in conto anche la motivazione del giocatore: ad agosto, l’accordo tra Atalanta e Leicester era praticamente fatto per un prestito secco da 5 milioni di euro. Il ragazzo avrebbe giocato con grande continuità in Premier League e invece ha deciso di rifiutare. Questa mossa va vista con grande positività perché certifica che Boga è convinto di poter essere protagonista con la maglia della Dea. 

Ultimo ma non meno importante, c’è un dettaglio economico a rendere la posizione di Boga ancora più solida. Pagato oltre 20 milioni nel gennaio 2021, una partenza nella sessione di mercato in corso potrebbe avvenire solo in prestito (difficile pensare a qualcuno che possa arrivare a Zingonia con tanti milioni) e a quel punto si pone un grande interrogativo: per far partire anche Boga, è necessario avere in mano un’alternativa di livello, che conosca già il calcio italiano e che possa essere considerato più forte del franco-ivoriano. C’è qualcuno sul mercato con queste doti che l’Atalanta può puntare? Chiaramente, come in ogni sessione, fino all’ultimo minuto può accadere di tutto e quello che è vero oggi può cambiare anche in modo netto a ridosso del gong  fissato per il 31 gennaio alle ore 20. 

L’ingresso di Jemery Boga a Bologna ha cambiato il corso della partita (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Europa League e Coppa Italia tutto è possibile

Fabrizio Carcano |
19 Aprile 2024
Davide vestito di nerazzurro sta battendo i giganti Golia delle metropoli del calcio internazionale. L’Atalanta vuole portare la provincia sul tron...

Atalanta in semifinale e Liverpool salva l'onore

Eugenio Sorrentino |
18 Aprile 2024
Al Gewiss Stadium, l’Atalanta ha riscritto la sua storia e aggiunto un nuovo, straordinario capitolo a quella del calcio italiano. Vola in semifina...

Gasperini la sconfitta più bella della sua carr...

Fabrizio Carcano |
18 Aprile 2024
“Abbiamo messo in campo tutti i valori dell’Atalanta, tutti i valori di Bergamo, a cominciare dalla maglia sudata. E tutte le nostre qualità. È bel...