La tappa ciclistica più lunga

Federica Sorrentino |

Lorenzo Carrara, dirigente ciclistico e direttore sportivo di Villongo, mai avrebbe pensato nel 2022 di spingersi oltre ogni confine per portare in salvo 12 giovanissimi ciclisti ucraini, di età compresa tra i 15 e i 17 anni. Lo ha fatto partendo dalla Valle Cavallina, con un pulmino del Gruppo sportivo ciclistico Villongo, con il presidente Gianfranco Camotti e all’ex direttore sportivo Oliviero Calissi, e mettendosi alla guida di un altro pulmino messo a disposizione del Consorzio Cascina Clarabella Onlus di Cortefranca, nel Bresciano, insieme all’ex presidente della Biketretream, Alessandro Zoppi. Hanno risposto all’appello disperato del 44enne Ruslan Pidgornyj, ex ciclista professionista ucraino, che a Villongo ha vissuto e ha visto nascere una figlia.

Duemila chilometri fino al confine tra Ucraina e Polonia, dove hanno recuperato la dozzina di ciclisti e due mamme per trasferirli nelle province di Bergamo e Brescia, dove i team locali non mancheranno di mettere in atto la necessaria solidarietà e accoglienza. Quattro allievi – come ha dichiarato Lorenzo Carrara – saranno supportati dal Gsc Villongo che mette a disposizione biciclette, abbigliamento e quanto altro sarà necessario. I giovani ciclisti ucraini hanno percorso quella che resterà per sempre la tappa più lunga della loro vita, avendo lasciato alle proprie spalle l’orrore della guerra. Tutto questo grazie a un’azione umanitaria che ha commosso e, a quanto pare, non si esaurirà. C’è una generosità inesauribile che il mondo del ciclismo esprime con naturalezza. E’ per questo che si è dovuto piangere la morte del tecnico della nazionale ucraina Alexander Kulyk, 65 anni, rimasto vittima di un attacco russo a Kievi mentre aiutava a evacuare alcune persone in difficoltà.

Ruslan Pidgornyj, campione del mondo di inseguimento su pista nel 1998, e campione nazionale ucraino su strada nel 2008 (credits: Thomas Ducroquet)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Felice Gimondi una storia per sempre

Federica Sorrentino |
29 Settembre 2022
Nel giorno in cui Felice Gimondi avrebbe compiuto ottant’anni, il 29 settembre, la natia Sedrina gli dedica una targa in oratorio nel corso di una ...

Sofia Raffaeli nella leggenda della Ritmica

Federica Sorrentino |
14 Settembre 2022
Tante generazioni di giovanissime atlete di ginnastica ritmica si sono ispirate negli anni alle farfalle azzurre, che a cavallo degli ultimi due de...

Bergamo quinta per indice di sportività

Federica Sorrentino |
29 Agosto 2022
Il Sole 24 Ore ha pubblicato la classifica dell’indice di sportività che tiene conto di qualità e diffusione nei capoluoghi e nei rispettivi territ...