Largo ai giovani nella difesa atalantina

Fabrizio Carcano |

Largo ai giovani nella difesa dell’Atalanta capolista. Anche nelle due partite con Udinese e Sassuolo. Non per scelta tecnica quanto per necessità. Dopo Palomino, bloccato a fine luglio dall’antidoping, e Djimsiti, fermato a fine agosto dalla frattura del perone riportata in uno scontro con il centravanti milanista Origi, ora Gasperini perde, almeno per le prossime due settimane, anche il capitano e bandiera Rafael Toloi.

Nel finale contro la Fiorentina il non ancora 32enne (li compie lunedì) difensore matogrossiano, durante la sua 200esima presenza in serie A con la maglia nerazzurra, ha riportato uno strappo alla coscia rivelatosi, dopo una serie di esami strumentali, una lesione muscolare di primo grado del bicipite femorale.

Previsione indicativa di due settimane di stop: il capitano nerazzurro salterà almeno il big match di domenica 9 ottobre a Udine e a seguire la successiva sfida casalinga contro il Sassuolo, nel match in cui la Dea festeggerà i suoi primi 115 anni di storia sfoggiando una maglia speciale da compleanno.

Out Toloi ora Gasp non ha molte alternative. Intorno a Merih Demiral, classe 1998, ci saranno i ragazzini: il 21enne Caleb Okoli e il non ancora 19enne Giorgio Scalvini, che insieme fanno 63 anni in tre. Roba da Under 21. E se il Gasp passasse al modulo con la difesa a quattro potrebbe essere arretrato il ventenne Brandon Soppy, peraltro ex di turno a Udine, abbassando l’età media a 83 anni in quattro.

Del resto non ci sono alternative anagrafiche, perché l’unico e ultimo difensore in rosa, lo zognese Matteo Ruggeri, è un altro 2002, per cui un altro giovanissimo. L’unica variante potrebbe essere l’arretramento di Marten De Roon in difesa, per avere più esperienza, e il trasloco in mediana di Scalvini oppure, sempre con l’olandese da difensore, puntare su Mario Pasalic da mediano in coppia con Teun Koopmeiners, ma a quel punto non ci sarebbero cambi per i centrocampisti in panchina, anche se va ricordato che all’occorrenza anche Ederson e Malinovskyi potrebbero scalare da mediani in caso di necessità. L’amichevole di mercoledì 5 ottobre alle 15 al Centro Sportivo Bortolotti contro il Brusaporto potrebbe fornire qualche indicazione tattica, anche se difficilmente Gasp schiererà i titolari, lasciando spazio alle seconde linee e a ragazzi della Primavera.

Rafael Toloi si è fermato in occasione della sua 200esima presenza in A con l’Atalanta (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Riscatto CDK è andata come doveva andare

Fabio Gennari |
13 Giugno 2024
È andata come doveva andare. Come è giusto, logico e importante che andasse. Il primo “acquisto” dell’Atalanta 2024/25 è un ragaz...

Ederson felice all'Atalanta si gode la Selecao

Eugenio Sorrentino |
12 Giugno 2024
Il brasiliano Ederson si sente un giocatore dell’Atalanta e in questo momento pensa al Brasile che lo ha convocato nell’organico verdeoro per la Co...

Koopmeiners si ferma e rinuncia a Euro 2024

Eugenio Sorrentino |
11 Giugno 2024
Dopo Giorgio Scalvini, al quale è stato ricostruito il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, e Marten de Roon, che ha dovuto rinunci...