Le storie del Giro tra passione ed emozioni

Eugenio Sorrentino |

Sabato 4 maggio prenderà il via l’edizione 2024 del Giro d’Italia, la corsa a tappe per eccellenza che ha segnato la storia del ciclismo, attraversando il Paese e assecondando la passione di generazioni di italiani. A raccontare la lunga storia del Giro d’Italia, nato nel 1909, attraverso episodi salienti e ricordi che affondano all’età pre adolescenziale e pescano per i tempi più remoti negli archivi de La Gazzetta dello Sport, ci ha pensato Ildo Serantoni, decano dei giornalisti sportivi e legato indissolubilmente alla bicicletta più di quanto non lo sia stato al pallone di volley, tanto da battezzare come sue comete Fausto Coppi e Felice Gimondi.

Dalla sua penna nasce “Le storie del Giro”, edito da Bolis, che ha avuto la sua anteprima alla Biblioteca dello Sport “Nerio Marabini” dove l’autore ha dialogato con Paolo Marabini, padrone di casa e giornalista de La Gazzetta, il quale ha curato la prefazione del libro e si accinge a seguire e commentare la corsa rosa.

Il Giro è un caleidoscopio di emozioni e di situazioni e Ildo Serantoni ha provato a farne un sunto: dalla più grande impresa mai realizzata da un uomo su una bicicletta (la Cuneo-Pinerolo di Fausto Coppi nel 1949) alla drammatica estromissione di Pantani nel 1999; dalla incredibile nevicata invernale del Bondone (1956) al trionfo, sempre sotto la neve, di Merckx alle Tre Cime di Lavaredo nel 1968. E c’è anche qualche curiosità, come l’invito a Binda a rimanersene a casa nel 1930, lautamente pagato, per non togliere interesse alla corsa dall’alto della sua superiorità. In sala anche Claudio Corti, del quale è stato raccontato il modo in cui riuscì a superare un momento di difficoltà e vincere per la seconda volta consecutiva il titolo Italiano in linea; Flavio Giupponi, secondo classificato alle spalle del francese Fignon al Giro 1989, che avrebbe sicuramente vinto senza l’annullamento causa meteo avverso della 16a tappa (si sarebbe dovuto scalare il passo del Gavia); e Gianluigi Stanga, che in veste di team manager festeggio’ la vittoria di Gianni Bugno al Giro 1990.

I giornalisti Paolo Marabini e Ildo Serantoni alla presentazione del libro “Le storie del Giro” alla Biblioteca dello Sporr “Nerio Marabini” (credits: Pernice Editori)

La copertina del libro “Le storie del Giro” edito da Bolis (credits: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Accademia la solidarietà a colpi di racchetta

Redazione |
18 Maggio 2024
Giovedì 16 maggio, come da programma e in barba alla pioggia battente, si è aperta alla Cittadella dello Sport la 46esima edizione del torneo di te...

Il Quarenghi elegge Stromberg “Uomo di Sport 2024”

Federico Errante |
14 Maggio 2024
Glenn Stromberg è l'”Uomo di Sport 2024″ premiato dal Comitato Coppa Quarenghi. La sala dell’Hotel Bigio di San Pellegrino si è r...

La Città di Bergamo ha premiato i suoi atleti

Federica Sorrentino |
9 Maggio 2024
Festa dello sport al Comune di Bergamo, dove l’aula consiliare ha ospitato una seduta straordinaria, presieduta da Ferruccio Rota, presidente del c...