Lookman si è scoperto macchina da gol

Fabrizio Carcano |

Ciclone Ademola Lookman. Raramente un giocatore straniero al primo anno nel nostro campionato ha avuto numeri così impattanti. Era successo con alcuni grandi fuoriclasse reduci dalle vetrine dei Mondiali o delle finali di Champions, ai Cristiano Ronaldo o agli Ibra per intenderci, sta succedendo con l’uomo che esulta con il binocolo. Restando alla serie A, il 25enne anglo nigeriano ha già segnato 11 gol in appena 18 giornate, praticamente 2 gol ogni 3 giornate: in realtà sarebbero 12 i gol, ma quello di Monza è stato attribuito come autorete di Marlon. Cifre alla mano potrebbe chiudere il campionato superando l’asticella dei 20 gol, impresa riuscita solo a Duvan Zapata e Luis Muriel, in tempi recenti, e a Pippo Inzaghi nel 96-97, quando Lookman non era ancora nato ma era in fase di concepimento avendo visto la luce il 20 ottobre 1997.

I suoi numeri sono clamorosi perché bisogna aggiungere anche due rigori procurati e tre assist, senza contare la Coppa Italia con la doppietta allo Spezia. E pensare che gli addetti ai lavori inglesi ripetevano fino a luglio ‘È bravo, ma segna poco’. Le cifre in effetti davano ragione a chi sosteneva che aveva poco feeling con il gol: lo scorso anno, peraltro uno dei migliori, 6 gol con il Leicester in Premier League in 26 presenze. L’anno precedente 4 gol in 34 gare con il Fulham, dove non ha lasciato un grande ricordo. Nemmeno con l’Everton era andata benissimo: 16 presenze in tre anni con una sola rete, chiuso anche da un Rooney in fase calante. Era andata un po’ meglio nei due prestiti al Lipsia ma anche qui 5 gol in 22 partite. Facendo un conto unico sono 16 gol in 98 partite giocate tra Premier League e Bundesliga tra il 2017 e il 2022 con Everton, Lipsia, Fulham e Leicester. A Bergamo con la Coppa Italia sono 13 gol in 19 partite…

La metamorfosi realizzativa di Lookman passa imprescindibilmente dal modulo offensivo dell’Atalanta e dal lavoro quotidiano con Gasperini, che lo ha valorizzato, restituendogli anche una fiducia realizzativa che evidentemente aveva smarrito negli anni.

“Il grande merito è stato di Lee Congerton che lo ha preso dal Leicester, è il giocatore che ha le caratteristiche che io cercavo: appena ho visto lui, o Hojlund, ho detto questi  si che sono giocatori buoni”, ha spiegato Gasperini dopo il 3-3 contro la Juventus, dopo la terza doppietta consecutiva in otto giorni.

E ora ci saranno la Sampdoria in caduta libera e il Sassuolo in crisi, altre due potenziali vittime predestinate del cannibale Lookman. Acquistato per soli 12 milioni e adesso con un valore di mercato triplicato. E siamo sono all’inizio.

Ademola Lookman ha segnato 13 gol in 19 presenze con la maglia dell’Atalanta (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Atalanta U16 campione d’Italia per la prima volta

Federica Sorrentino |
22 Giugno 2024
L’Atalanta Under 16 ha conquistato il titolo italiano battendo il rimonta il Milan 3-2  stadio Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto. E’ ...

Kolasinac il gladiatore è l’uomo in più di Gasp...

Fabrizio Carcano |
22 Giugno 2024
Il riposo del guerriero. Meritato. Rigenerante. Terapeutico. Sead Kolasinac, 31 anni compiuti giovedì 20 giugno, sta guardando gli Europei da spett...

Esordio europeo nel Friendly Match con l'AZ Alk...

Federica Sorrentino |
20 Giugno 2024
L’Atalanta ha scelto un esordio europeo con i fiocchi prima di giocare il match valido per la Supercoppa continentale con il Real Madrid alla vigil...