Lookman tesoro africano insegue il titolo continentale

Fabrizio Carcano |

Mercoledì 7 febbraio Ademola Olajede Lookman, trascinatore della sua Nigeria, uomo simbolo della formazione del ct Peseiro insieme ad Osimhen, proverà a portare i suoi alla finale di Coppa d’Africa. Aquile Verdi favorite sulla sorpresa Sud Africa e ormai favorite anche per il titolo, con un’annunciata finale domenica contro la Costa d’Avorio, che in semifinale affronterà l’altra rivelazione, il Congo.

L’Atalanta, che attraversa un momento fantastico, si gode l’analogo momento d’oro del suo attaccante più prolifico: tre gol finora in questa rassegna continentale africana, con una doppietta al Camerun e poi la rete decisiva nel quarti di finale contro l’Angola. Le prodezze dell’anglo-nigeriano nella sua coppa continentale generano un’ovvia ripercussione positiva sulle sue quotazioni di mercato: a 26 anni e mezzo Lookman surfa l’onda del periodo migliore della sua carriera grazie alla Dea, che ha trasformato un talento purissimo in un giocatore concreto e decisivo. Nei cinque anni prima dell’approdo a Bergamo l’anglo-nigeriano classe 1997 aveva messo insieme tra Everton (4 gol), Fulham (4 gol), Lipsia (5 gol) e Leicester (8 gol) appena 21 gol tra campionato e coppe varie. In un anno e mezzo in nerazzurro è già a 22 reti, e questo è un merito da attribuire solo all’Atalanta e a Gasperini. E a fine stagione potrebbe arrivare intorno ai trenta gol nel biennio, equamente divisi nei due anni bergamaschi. Gli operatori di mercato lo valutano intorno ai 25 milioni, cifra che oscilla verso i 30 dopo gli exploit in Coppa d’Africa e se dovesse continuare a segnare, in semifinale e nell’eventuale finalissima di domenica, la sua quotazione schizzerebbe ulteriormente. La Dea dovrà farne a meno anche domenica a Genova e lo riavrà per la gara casalinga contro il Sassuolo, in tempo per il tour de force di fine mese, con la doppia ravvicinata trasferta a San Siro a precedere lo scontro diretto contro il Bologna. Lookman a fine anno 2023 è partito con i galloni del cannoniere in serie A con 7 gol: in queste cinque settimane di assenza Scamacca, De Ketelaere e Koopmeiners si sono avvicinati. Ma ‘Mola’ è pronto a tornare a segnare  a raffica in nerazzurro: prima però ha due partite decisive per la sua Nigeria e forse per la sua carriera. E importanti a livello di prestigio anche per l’Atalanta, che ha già in organico due campioni continentali, un campione sudamericano, Musso, vincitore della Copa America nel 2021, e un campione europeo, Toloi, vincitore con l’Italia nel 2021. Ora manca solo un campione africano…

Ademola Lookman insegue la vittoria in Coppa d’Africa con la Nigeria, prima di rimettersi a disposizione di Gasperini (Ph: Alberto Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Atalanta domina il Bologna e poi abdica

Eugenio Sorrentino |
3 Marzo 2024
In questa stagione il Bologna si conferma bestia nera dell’Atalanta, che vede capovolte le proprie aspirazioni di sorpasso in classifica, subendo u...

A Gasperini va stretto solo il risultato con il...

Fabrizio Carcano |
3 Marzo 2024
Questa volta Gian Piero Gasperini mastica amaro. Perché, per la seconda volta, a fronte di una prestazione positiva, la sua Atalanta esce sconfitta...

Gewiss Stadium sold out per il match con il Bol...

Eugenio Sorrentino |
2 Marzo 2024
Archiviate le cronache di San Siro, l’Atalanta ritrova l’atmosfera del Gewiss Stadium dove riceve il Bologna, che la precede di due lunghezze, per ...