Mario Pasalic torna in gruppo e Scalvini ne esce

Fabio Gennari |

Il recupero di Mario Pasalic è una bella notizia anche per.. Teun Koopmeiners. Gasperini in vista dell’Udinese ha recuperato il numero 88 croato, in diverse occasioni è stato proprio Pasalic la scelta dall’inizio nel ruolo di trequartista e la sua presenza, al netto del fatto che si può sempre giocare con il tridente o che comunque alle spalle di due attaccanti può anche muoversi Boga, permette al tecnico di Grugliasco di avere una preziosa alternative in più.
Nella gara di andata contro l’Udinese fu proprio il croato a giocare a supporto di Muriel e Lookman, Hojlund era in panchina e Boga non aveva ancora dato tutti quei segnali importanti che si sono visti in questo inizio di 2022. Il problema alla caviglia che ha costretto l’ex Chelsea a saltare le ultime gare (si è fatto male prima della Lazio) è superato, se giocherà o meno dall’inizio lo scopriremo solo a ridosso del match ma intanto il ragazzo si allena da tutta la settimana insieme ai compagni e pare ormai pronto per scendere in campo. 
Tra l’altro, sia che si giochi con il 3-4-1-2 che con il 3-4-3 (dall’inizio o a gara in corso), Pasalic può muoversi in entrambe le posizioni che, ad esempio, ha occupato anche Koopmeiners contro il Milan. Il punto è che con il numero 7 olandese che gioca avanzato si perde la sua qualità nella zona di centrocampo ed è una soluzione che tante volte l’Atalanta ha sfruttato per risolvere i momenti di una partita. Ad esempio, se Koopmeiners gioca un po’ più arretrato si può puntare molto sulla sua gittata lunga con il lancio in profondità a sorprendere gli avversari, qualcosa di simile a quello che si è visto all’andata proprio sul campo dell’Udinese con il lancio di 70 metri da cui è poi nato il gol del vantaggio di Lookman. Nuove opzioni a disposizione, dunque, proprio come auspicato dal mister nerazzurro al termine della sfida con il Milan: c’è bisogno di tutti e serve che in tanti alzino il livello. 

Alla buona notizia del rientro in gruppo di Pasalic fa riscontro quella negativo dell’indisponibilità di Scalvini. Il trauma distorsivo alla caviglia destra, rimediato a San Siro contro il Milan, ha comportato l’interessamento dei legamenti del compartimento interno, evidenziato dagli accertamenti diagnostici. Pertanto, il calciatore non sarà disponibile per la gara con l’Udinese e le sue condizioni verranno valutate giorno per giorno.

Mario Pasalic con in mano il pallone del 2-2 di Spezia-Atalanta (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Dea di Liverpool incarna il calcio ben giocato

Federica Sorrentino |
12 Aprile 2024
La voglia di stupire, in casa Atalanta, non è mai mancata. Il mondo del pallone con i suoi osservatori previlegiati dovrebbe esserci abituato e inv...

Atalanta da sogno travolge i Reds

Eugenio Sorrentino |
11 Aprile 2024
L’Atalanta riscrive la storia e replica l’impresa allo stadio Anfield, dove aveva già vinto nella sua seconda annata in Champions League, imponendo...

L’impresa di Anfield nelle parole di Gasperini

Fabrizio Carcano |
11 Aprile 2024
Una grande impresa, ma da completare tra una settimana a Bergamo. Gian Piero Gasperini si gode la notte del trionfo ad Anfield Road, ma pensa già a...