Martina Caironi no limits 5.46 nel lungo

Federica Sorrentino |

Un’immensa Martina Caironi firma l’ennesima, straordinaria impresa facendo segnare il nuovo record del mondo nel salto in lungo, categoria T63, nella tappa parigina del World Para Athletics Grand Prix. La campionessa bergamasca, portacolori delle Fiamme Gialle, ha raggiunto la misura di 5 metri e 46 centimetri, migliorando di 19 centimetri il precedente limite da lei stessa fatto segnare. La ricorsa sulla pedana di Parigi, accompagnata dal ritmo degli applausi, è stata decisa, sontuosa, praticamente perfetta per impostazione, corsa e postura. All’atterraggio nella sabbia ha fatto riscontro un grido di meraviglia del pubblico presente, che ha visto letteralmente volare Martina per arrivare alla misura che fino a qualche anno addietro sarebbe stata considerata impossibile o quasi. Martina Caironi aveva esordito in stagione nel marzo scorso ai campionati italiani paralimpici al coperto al ParaIndoor di Ancona per ai campionati italiani paralimpici al coperto, realizzando nel salto in lungo la migliore prestazione iridata indoor di 5,23, a soli 4 centimetri dal suo precedente record del mondo outdoor. Nella giornata di apertura del World Para Athletics Grand Prix, ha corso i 100 T62 in 14.05, a soli tre centesimi dal recentissimo suo primato assoluto. Martina Caironi sta dando decisamente prova di una potenza e freschezza atletica straordinarie, confermando di essere ancora la numero uno della sua categoria, che le altre atlete sono chiamate ancora a inseguire.

“Non ci credo, stanno accadendo cose che non mi sarei mai aspettata fino a qualche mese – ha dichiarato Martina Caironi ai microfoni di Fispes – Sono felicissima, perché mi sento proprio bene quando scendo in pista e in pedana, sicura di me, rilassata e allenata bene. Ancora meglio se quest’anno fosse stato l’anno scorso, ma va bene così, andiamo verso Parigi 2024 con ottime prospettive”.

Nella seconda giornata del del World Para Athletics Grand Prix di Parigi, da registrare anche il primato italiano di Valentina Petrillo (Omero Bergamo) nei 400m T13. Nel lancio del disco, categoria F11, Oney Tapia si è fermato a 39,51 e ha ceduto il passo al record mondiale di 46,24 del campione paralimpico Da Silva

Martina Caironi in una foto di archivio sulla pedana del lungo (credits: Fispes/Marco Mantovani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Omero BG conquista anche la Coppa Italia di Goa...

Michele Ferruggia |
17 Febbraio 2024
Dopo la vittoria dello scudetto di Goalball, Omero Bergamo conquista anche la Coppa Italia. La squadra capitanata da Dario Merelli ha avuto ragione...

Atalanta For Special un bel 7-2 sotto la pioggia

Redazione |
11 Febbraio 2024
Nuovo successo per gli Atalanta For Special che, nella sesta giornata del campionato DPCS Livello 3-Girone B, hanno superato 7-2 la squadra dei “Li...

SBS Montello BG -12 con Sassari spera nel ritorno

Redazione |
10 Febbraio 2024
La differenza – più che i singoli – stavolta l’ha fatta la difesa di Sassari, capace di concedere pochissimo e di neutralizzare un Joel Gabas comun...