Moioli non si ripete e torna a inseguire la vetta

Federico Errante |

Dopo il sabato trionfale, una domenica acre. Michela Moioli nel bis di Montafon esce ai quarti e, di conseguenza, perde la testa della classifica della Coppa del Mondo conquistata solo 24 ore prima. Passati gli ottavi, l’alzanese alle prese con una batteria di ferro nel turno successivo innesca la carambola che manda a terra, oltre a lei, anche la ceca Eva Adamczykova e la francese Julia Pereira de Sousa Mabileau. Le avversarie però, a differenza sua, si rialzano e Adamczykova – che sarebbe poi scivolata in semifinale – si prende la piazza d’onore alle spalle dell’americana Lindsey Jacobellis, la sola a rimanere fuori dall’episodio. Sempre ai quarti si era fermata anche la corsa dell’altra bergamasca Sofia Belingheri. Vince la francese Chloe Trespeuch che torna davanti a Michela nella classifica generale (662-584). Ai suoi lati sul podio l’americana Lindsey Jacobellis e l’australiana Josie Baff mentre Bankes sbaglia e scivola restando ai piedi del podio. Moioli è 13ma preceduta da Belingheri 12ma. Fuori agli ottavi sia Caterina Carpano sia Sofia Groblechner. Il piatto piange anche nel settore maschile: il migliore dei nostri è Omar Visintin (13mo) out ai quarti. Successo dell’austriaco Alessandro Haemmerle che tiene aperta la lotta per la Coppa del Mondo davanti al connazionale Jakob Dusek e ai francesi Merlin Surget e Loan Bozzolo. Nel prossimo weekend si decide tutto a Mont S.Anne, in Canada: doppia gara individuale – sempre alle 17 ora italiana – che suonerà come ultimo verdetto. 

 Nello sci alpino, il gigante di Saalbach incorona Lara Gut-Behrami che conquista sia la Coppa del Mondo – la seconda della carriera, otto anni dopo la prima del 2016 – sia quella di specialità nel giorno in cui Federica Brignone regala un capolavoro. Vince per la 27ma volta in carriera e si porta al secondo posto nella graduatoria generale con il record di punti per un’italiana a quota 1472. La valdostana, sesta vittoria stagionale (altro primato), straccia la concorrenza: con il suo 2.20.05 mette a 1.36 la neozelandese Alice Robinson e a 1.67 la norvegese Thea Louise Stjernesund. Bassino fa tremare quando esce nella seconda parte – era decima – poi per fortuna rassicura tutti. Lara Gut-Behrami invece non rischia e si accontenta del decimo posto per sancire la sua magica doppietta di cristallo. Nello slalom maschile s’impone il norvegese Timon Haugan (crono 1.54.40) per 40/100 sull’austriaco Manuel Feller e per 44 sul tedesco Linus Strasser. Per l’Italia ottavo Alex Vinatzer e dodicesimo Tommaso Sala. 

Michela Moioli cade e di ferma ai quarti nella gara bis di Montafon (Ph: Pentaphoto)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Goggia e Moioli inseguono l’oro mondiale che manca

Federico Errante |
12 Giugno 2024
Una stagione mondiale. Saranno 14 le discipline della galassia Fisi che nell’annata 2024/2025 metteranno in palio i rispettivi titoli iridati...

Paola Magoni “l’altra” Rosa Camuna

Federica Sorrentino |
30 Maggio 2024
Il paese natio di Selvino aveva riservato a Paola Magoni una festa fantasmagorica per celebrare il quarantennale dell’oro olimpico nello slalo...

Goggia e Moioli con il mondo dello sci alpino a...

Federico Errante |
24 Maggio 2024
Sofia Goggia, Lorenzo Gritti e Michela Moioli, tre bergamaschi al Quirinale tra i 31 atleti della Fisi ricevuti a Roma dal Presidente della Repubbl...