Muriel che l’astinenza dal gol abbia fine

Fabrizio Carcano |

AAA cercasi gol che manca da troppo tempo. Luis Fernando Freto Muriel finora ha fatto abbastanza bene in questo primo scorcio di campionato, pur senza giocare moltissimo: 99 minuti in serie A, con un assist e una traversa colpita, altri 62 minuti in Europa League contro i polacchi del Rakow. In tutto appena 150 minuti, in pratica una partita e mezzo, non tantissimo. Premessa doverosa, quella sul minutaggio, per arrivare al dato che continua a mancare all’appello: quello dei gol realizzati. Problema di astinenza realizzativa che affligge il Ronaldito di San Tomas ormai da oltre due anni.

Nove gol nella stagione 2021-22, meno della metà dei bottini dei primi due anni in nerazzurro, appena tre gol lo scorso anno, a ottobre a Udine, poi nel finale di campionato in casa contro lo Spezia e all’ultima di campionato contro il Monza. Letteralmente il 32enne cafeteros dall’estate 2022 ha segnato appena tre gol, troppo poco per uno con il suo talento e la sua esperienza.

Il colombiano classe 1991 compie 33 anni ad aprile e andrebbe a scadenza di contratto (condizionale d’obbligo, perché poi spuntano sempre clausole ignote…) a fine giugno. Voci anticipate di mercato lo darebbero intenzionato a monetizzare il fine carriera nella ricchissima Saudi League, ma il Muriel visto in questo primo scorcio stagionale non sembra affatto un calciatore a fine carriera, come invece appariva nello scorso campionato. Più motivato, più reattivo, più tonico fisicamente. Ormai fuori dalla nazionale colombiana ha avuto modo di lavorare al centro sportivo di Zingonia in queste due settimane: la condizione atletica resta il suo tallone d’Achille. Gasperini per lui sta spendendo parole d’elogio pubbliche, auspicando addirittura che possa disputare la miglior stagione della sua carriera e Gasp non è tipo da parole buttate lì così per dire. Il campo esprimerà il suo verdetto, di sicuro a Lucho manca il gol da troppo tempo: domenica arriva il Genoa contro cui nel settembre 2019 a Marassi segnò, nel tempo di recupero, il gol vittoria con una delle sue prodezze balistiche. Chissà che vedere il rossoblu non lo risvegli dal suo letargo realizzativo…

Luis Muriel ha segnato al Monza in occasione dell’ultimo match dello scorso campionato (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Semifinale di Europa League a un passo

Eugenio Sorrentino |
17 Aprile 2024
“L’Atalanta gioca in tre competizioni e ci auguriamo che continui ad essere impegnata su tre fronti il mese di maggio”. Non è stato l’incipit di Gi...

La Dea domina e spreca rimontata dal Verona

Eugenio Sorrentino |
15 Aprile 2024
Un punto invece di tre. L’Atalanta spreca quanto di buono fatto nella prima parte di gara, con una prestazione degna di quanto visto a Liverpool in...

Gasperini non cerca alibi ma sprona ad andare a...

Fabrizio Carcano |
15 Aprile 2024
Giocando tante partite ravvicinate qualcosa si lascia per strada, qualche punto si perde per strada. Gian Piero Gasperini non gira intorno ai disco...