Musso e Carnesecchi per Atalanta e Nazionali

Fabio Gennari |

Marco Carnesecchi a Roma con la nazionale di Spalletti, Juan Musso in Sudamerica con l’Argentina di Scaloni. Due nazionali di alto livello, due portieri della Dea convocati (anche se non destinati ad un ruolo da protagonisti) che fanno sorgere, comunque, una domanda importante: perché a Bergamo qualcuno dovrebbe decidere di privarsi di uno dei due portieri in nome di una concorrenza che non può che far bene? 
L’Atalanta ha in rosa due giocatori di alto livello per il ruolo. Ragazzi che, secondo lo stesso Gasperini, sono meritevoli allo stesso modo di giocare dall’inizio. Sempre. Siccome non si può, la scelta estiva è stata fatta con Musso da parte del mister atalantino con 4 partite (tutte in campionato) concesse al classe 2000 romagnolo per farsi vedere. Non sono poche, parliamo di un terzo del totale. Chiaro che il tema scateni dibattuto ma vederlo come un’opportunità e non come un problema è forse il modo migliore per sfruttarne le potenzialità tecniche. 
Torniamo sempre al punto di partenza: la scelta di Gasperini. Il sentimento del pubblico è contrastante, molti hanno già bollato Musso come quello da cedere e vorrebbero rinfrescare tutto con Carnesecchi. Legittimo, ovviamente. Poi però c’è il mister che, fino ad Udine, sceglie sempre Musso come primo. Se al Friulia sono o meno cambiate le cose lo scopriremo nelle prossime settimane e la notizia di ieri, ovvero Carnesecchi con l’Italia al posto del febbricitante Vicario, è molto importante. 
Tecnicamente, Spalletti ha scelto come vice Donnarumma il secondo portiere dell’Atalanta. Poteva chiamare chi ha già giocato con continuità (Terracciano, Falcone, Silvestri o Di Gregorio) e invece ha scelto Carnesecchi: un segno di considerazione molto importante per un ragazzo che ha terminato il ciclo con l’Under 21 e non è ancora il titolare dell’Atalanta. Dettagli? Mica tanto, a certi livelli. E allora avanti con fiducia per due ragazzi che godono di ottima considerazione dai ct delle rispettive nazionali e a Bergamo continueranno (almeno sulla carta) a vivere la concorrente. 

Prima chiamata nella Nazionale maggiore per Marco Carnesecchi (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

A Lecce caccia ai tre punti per la Champions

Eugenio Sorrentino |
17 Maggio 2024
Atalanta a Lecce con 21 giocatori per tentare di portare a casa i tre punti che permetterebbero di festeggiare la qualificazione aritmetica alla pr...

De Roon si ferma ma sarà un motivatore in più p...

Federica Sorrentino |
17 Maggio 2024
L’infortunio occorso a Marten De Roon al 20’ del secondo tempo della finale di Coppa Italia con la Juventus lo esclude di fatto dall’altra, attesa ...

Atalanta senza De Roon ma con lo spirito giusto...

Eugenio Sorrentino |
16 Maggio 2024
A meno di 24 ore dalla finale di Coppa Italia, Gian Piero Gasperini ha partecipato, nella sede del Centro di Preparazione Olimpica “...