Paola Magoni “l’altra” Rosa Camuna

Federica Sorrentino |

Il paese natio di Selvino aveva riservato a Paola Magoni una festa fantasmagorica per celebrare il quarantennale dell’oro olimpico nello slalom speciale ai Giochi invernali di Sarajevo, il 17 febbraio 1984. Quella storica impresa è stata premiata anche dalla Regione Lombardia che ha conferito a Paola Magoni la Rosa Camuna. Per la precisione, si tratta di un premio tematico quello assegnato alla sciatrice di Selvino, denominato Premio Milano Cortina 2026. Un riconoscimento che suona di buon auspicio a due anni dalle Olimpiadi invernali, perché quello vinto a Sarajevo da Paola Magoni fu il primo oro azzurro nello sci alpino femminile. “Ringrazio Regione Lombardia – ha detto Magoni – e mi auguro che in futuro la Lombardia possa esprimere nuovi campioni nello sci”. Paola Magoni aveva rievocato la fantastica discesa fra i pali stretti di Sarajevo in altre occasioni, come l’affollata serata alla Biblioteca dello Sport “Nerio Marabini” di Seriate.

Il premio Rosa Camuna della Regione Lombardia (credits: ufficio stampa Regione Lombardia)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Goggia e Moioli inseguono l’oro mondiale che manca

Federico Errante |
12 Giugno 2024
Una stagione mondiale. Saranno 14 le discipline della galassia Fisi che nell’annata 2024/2025 metteranno in palio i rispettivi titoli iridati...

Goggia e Moioli con il mondo dello sci alpino a...

Federico Errante |
24 Maggio 2024
Sofia Goggia, Lorenzo Gritti e Michela Moioli, tre bergamaschi al Quirinale tra i 31 atleti della Fisi ricevuti a Roma dal Presidente della Repubbl...

Michela Moioli a caccia del mondiale di snowboa...

Federico Errante |
15 Maggio 2024
Tre tappe da stabilire, i Mondiali di St Moritz grande evento e tabù da sfatare per Michela Moioli. L’alzanese, tre sfere di cristallo in bac...