Calcio

Partita e vittoria con il Milan straordinarie

9 Dicembre 2023

Luciano Locatelli

“È un grande orgoglio vedere giocare la squadra con questo spirito. Stasera la squadra ha fatto una partita straordinaria, un secondo tempo straordinario”. Gian Piero Gasperini a fine partita dopo la vittoria sul Milan ringrazia la sua squadra, a cominciare dai veterani, dai titolari su cui sa di poter sempre contare.

“Giocando le coppe può capitare di avere meno energie fisiche e nervose come ci è capitato a Torino. In queste settimane poi ci è capitato di perdere quasi tutti i giocatori dietro. Ma quando recuperiamo le energie, e recuperiamo i giocatori, e abbiamo il tempo per preparare la partite questa squadra fornisce sempre buone prestazioni. Questo gruppo storico ha molti elementi solidi, di qualità, di forza, anche morale, e questo per me è una garanzia. Ci sono delle partite in cui fai fatica, stiamo giocando anche l’Europa League non sempre siamo così determinati in campionato. Finora mentalmente abbiamo dato priorità all’Europa e in un campionato equilibratissimo come questo rischi sempre di perdere dei punti. Dico sempre che l’Europa ci dà tanto ma ci toglie anche, come infortuni ed energie. Questa sera è venuta fuori una partita straordinaria da parte nostra”.

Prima vittoria stagionale in un confronto diretto dopo aver fatto un solo punto contro Fiorentina, Lazio, Juventus, Inter e Napoli. “Vincere un confronto diretto finalmente sicuramente è importante. Ma quando siamo in queste condizioni siamo sempre in grado di giocarcela. Abbiamo fatto ottime partite contro Juventus, Napoli e Inter raccogliendo solo un punto in tre partite ma fornendo sempre ottime prestazioni che poi magari non vengono ricordate perché si guarda solo ai punti raccolti”.

Chiosa sui non convocati Hateboer è Bakker (“Questa settimana li ho visti distratti, meglio farli lavorare per giovedì in Europa”) e sul match winner Luis Muriel, il cui ingresso è stato accompagnato da fischi forse rivolti però alla decisione di togliere Lookman in quel momento devastante.

“I fischi a Muriel sono assurdi, non mi sono piaciuti, un brutto segnale. Lucho ci ha sempre dato tanto, alla fine l’ho abbracciato e gli ho detto che ero felice per lui, ha fatto un gol straordinario. A gennaio è in scadenza di contratto e se trova un’altra squadra potrebbe anche andarsene via. Il gol? Lui in allenamento fa sempre questi gol straordinari, gli dico sempre ma perché non tenti queste giocate anche in partita? Stavolta lo ha fatto!”, ha concluso Gasp.

Gian Piero Gasperini ha abbracciato Muriel, felice per il gol straordinario che ha regalato i tre punti all’Atalanta (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

ARTICOLI CORRELATI

Screenshot

Atalanta 3 gol alla Primavera nella prima sgambata

18 Luglio 2024

Fabrizio Carcano

Tre reti nella ripresa, e un palo nel primo tempo,…

Leggi di più

Famiglia Percassi e Dea omaggio a Clusone

18 Luglio 2024

Federica Sorrentino

La famiglia Percassi seduta a bordo campo del Centro Sportivo…

Leggi di più