Pasalic si sblocca e prepara la fioritura d’autunno

Fabrizio Carcano |

La prima rete stagionale per Mario Pasalic è arrivata venerdì 8 settembre con la sua Croazia. Il numero 8 atalantino ha chiuso la facile abbuffata di gol contro la malcapitata Lettonia, firmando il conclusivo 5-0 dopo essere subentrato all’ex interista Brozovic. Nona rete in 55 presenze con la nazionale a scacchi biancorossi per il trequartista classe 1995, che potrebbe sfruttare questa parentesi positiva con la Croazia per rilanciarsi in nerazzurro.

Dove è partito con il freno a mano tirato: un primo tempo sotto tono contro il Sassuolo, due panchine consecutive contro Frosinone e a Monza, uno spazio finora inferiore alle attese, chiuso come trequartista da Koopmeiners, salito dietro le punte con Ederson a coprire da mediano, e da De Ketelaere nel ruolo di seconda punta.

Concorrenza importante quella del tuttocampista olandese e del belga ex rossonero come lui, ma Pasalic dalla sua ha i numeri. Il croato con la Dea viaggia a una rete ogni quattro incontri e mezzo: 38 gol in 162 presenze in A, 45 in un totale di 201 presenze con la maglia nerazzurra. Nel prossimo tour de force da 7 partite in 22 giorni Gasperini dovrà dargli spazio con il solito ruolo di guastatore offensivo capace di attaccare la profondità e infilarsi negli spazi liberi.

Già domenica 17 settembre al Franchi il numero 8 potrebbe avere uno spazio a partita in corso: a Firenze nel febbraio 2019 il croato segnò la prima rete nella semifinale di Coppa Italia contro i viola sbloccandosi dopo un primo semestre a Bergamo molto difficile. E contro la Fiorentina ha sempre giocato ottime partite. Ma il vero ‘terreno di caccia’ per Pasalic, giocatore a spiccata vocazione internazionale avendo giocato in Croazia (Hajduk), Spagna (Elche), Francia (Monaco) e Russia (Spartak Mosca), saranno le notti di Europa League e le sfide ai polacchi del Rakow e a Lisbona (dove nel 2020 ha segnato contro il Paris St Germain, seppur in un altro stadio) contro lo Sporting. L’autunno potrebbe essere la stagione della fioritura realizzativa di Mario Pasalic.

Mario Pasalic ha segnato il primo gol stagionale con la maglia della Croazia (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Il rientro dell'Atalanta da Dublino tra due ali...

Redazione |
23 Maggio 2024
All’aeroporto di Bergamo, al rientro dell’Atalanta da Dublino, il primo atto della festa, che si preannuncia lunga e partecipata. Nelle prime del p...

La girandola di emozioni dei calciatori dell'At...

Federica Sorrentino |
22 Maggio 2024
Il 22 maggio resterà una data scolpita nell’agenda della vita di ognuno dei calciatori che Gasperini ha forgiato, costruendo una squadra da sogno. ...

L'Europa League all'Atalanta vittoria del merito

Eugenio Sorrentino |
22 Maggio 2024
La sollevano in tre la coppa. Djimsiti, in campo con la fascia di capitano, insieme ai due capitani di lungo corso Toloi e de Roon. Poi passata a G...