Pattinaggio di figura tre coppie azzurre a Pechino

Redazione |

Tre coppie azzurre sul podio e due ulteriori qualificazioni ottenute per la finale di dicembre a Pechino. Si chiude in modo estremamente positivo per l’Italia l’NHK Trophy, sesta e ultima tappa dell’ISU Grand Prix, massimo circuito del pattinaggio di figura. Sul ghiaccio giapponese di Osaka, nella prima delle categorie scese sul ghiaccio nel sabato di gare, Charléne Guignard-Marco Fabbri (Fiamme Azzurre) hanno terminato la loro prova nella danza al secondo posto a quota 214.56 punti conquistando il dodicesimo podio consecutivo nel Grand Prix, finali comprese.

I detentori del titolo continentale, nonostante il primato stagionale, non sono tuttavia riusciti a contenere la rimonta dei britannici Fear-Gibosn, vincitori della gara con soli 63 centesimi di vantaggio sul tandem tricolore. Qualificazione per la finale di Pechino ad ogni modo mai a rischio per gli allievi di Barbara Fusar Poli che hanno così raggiunto l’ultimo atto del circuito per la terza volta in carriera.

Uno storico doppio podio azzurro è stato invece centrato tra le coppie di artistico che fanno capo all’IceLab Bergamo, con Lucrezia Beccari e Matteo Guarise (Fiamme Azzurre-Fiamme Oro) classificatisi in seconda posizione davanti a Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini (Fiamme Azzurre). In passato non era mai avvenuto che pattinatori azzurri condividessero il podio nella stessa competizione del Grand Prix.

Beccari e Guarise hanno superato per la prima volta in carriera la soglia dei 190 punti – 190.31 il loro punteggio complessivo – e conquistato il miglior piazzamento in carriera nel circuito internazionale, preceduti a Osaka solo dai tedeschi Hase-Volodin.

Ghilardi e Ambrosini, grazie al risultato odierno che li ha visti risalire dal quarto posto del corto fino al terzo gradino del podio a quota 186.47, hanno invece guadagnato l’accesso alla finale del Grand Prix per il secondo anno consecutivo. A parità di piazzamenti con Beccari-Guarise e gli ungheresi Pavlova-Sviatchenko, i vice campioni europei hanno infatti ottenuto più punti totali (377.47) rispetto agli avversari.

Per la seconda stagione consecutiva due coppie di artistico italiane prenderanno parte così alla finale del Grand Prix considerata anche la partecipazione, come nel 2022, di Conti-Macii (IceLab Bergamo). In virtù dei risultati ottenuti a Osaka, l’Italia ha anche stabilito il primato nazionale di podi in una singola stagione del Grand Prix chiudendo a quota 9, due in più del precedente record del 2022.

Charléne Guignard e Marco Fabbri, campioni nazionali della danza, conquistano la dodicesima top 3 consecutiva nel circuito internazionale e si qualificano per la finale di Pechino (Ph: Diego Barbieri/FISG)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Belotti oro bis dal trampolino 3 metri agli Ass...

Federica Sorrentino |
14 Aprile 2024
Ai campionati italiani assoluti di tuffi, il bergamasco Stefano Belotti fa doppietta d’oro. Dopo il metro, vince anche la finale dal trampolino tre...

Rilancio Pallanuoto BG corsara a Vicenza

Luciano Locatelli |
13 Aprile 2024
Importante vittoria della Pallanuoto Bergamo che, a sorpresa rispetto al pronostico della vigilia, vince in trasferta sul campo della Rangers PN Vi...

Stefano Belotti tricolore nei tuffi da un metro

Michele Ferruggia |
13 Aprile 2024
Bergamo Tuffi protagonista ai campionati Assoluti Open UnipolSai alla Monumentale di Torino. Stefano Belotti trionfa nel trampolino da un metro con...