Indoor

Pigato e Ruggeri il ponte dell’Immacolata è un successo

11 Dicembre 2023

Federica Sorrentino

Nel circuito ITF maschile, Samuel Vincent Ruggeri torna a vincere a Sharm El Sheik. Nella finale del 15mila dollari sul cemento egiziano, il 21enne di Alzano Lombardo, primo favorito del seeding, ha battuto per 64 76(2), in poco più di un’ora e tre quarti di partita, il georgiano Saba Purtseladze, 22enne di Tblisi, seconda testa di serie del torneo, conquistando il quinto trofeo della carriera. L’Egitto porta decisamente fortuna a Vincent Ruggeri, che ha conquistato sul cemento di Sharm quattro dei sui cinque titoli ITF. Ha iniziato nel 2022 a metà marzo con un “15mila”, bissato poi a fine dicembre: in questa stagione ha conquistato il 25mila dollari disputato a metà aprile ed ora quest’ultimo “15mila”. Unico trionfo non egiziano per il lombardo quello ottenuto sulla terra di Ulcinj, in Montenegro, dove a maggio dello scorso anno ha vinto un ITF da 25mila dollari. 

Scudetto bis, invece, per Lisa Pigato che con il team della Canottieri Casale Monferrato ha contribuito in maniera decisiva a confermare il titolo di campione d’Italia nella Serie A1 BMW femminile dopo il primo scudetto conquistato nel 2022, battendo 3-1 in finale il CT Palermo. Lisa Pigato, numero 338 del mondo grazie anche al quarto titolo internazionale vinto a Solarino, ha firmato il punto del 2-0 ottenendo la decima e più importante vittoria nei 15 match giocati in questa edizione della Serie A1. Poi, sul 2-1, la ventenne bergamasca in coppia di Deborah Chiesa ha conquistato il punto decisivo battendo in doppio 62 62 Bassols Ribera e Abbagnato. 7Nel 2023 Lisa Pigato ha conquistato la prima vittoria nel tabellone principale degli Internazionali BNL d’Italia di Roma (contro Diletta Cherubini, wild card), che le è valso il best ranking (338), e poi il titolo più importante in carriera, nel 25 mila dollari di Solarino, in Sicilia. 

“Un anno particolare il mio – ha dichiarato Lisa Pigato a SuperTennis – con molti cambiamenti, e devo dire che la prima parte non è andata molto bene, poi ho apportato delle modifiche importanti anche per quanto riguarda gli allenamenti e sono tornata a farmi seguire da mio padre. Sono molto contenta di questo, sono tornata a cercarlo io e il finale di stagione devo dire che mi ha sorpreso: ho passato un periodo in cui sono stata parecchio male per una mononucleosi e mi sono sentita a lungo molto debole, poi invece ne sono uscita alla grande”. Anche con risultati incoraggianti a dare fiducia. “Per la presenza agli Internazionali BNL d’Italia intanto devo ringraziare tantissimo la federazione perché è stato un sogno giocare al Foro Italico. Ho anche passato il primo turno ed è stato un risultato arrivato in un momento in cui stavo giocando non troppo bene. Il doppio? Diciamo che mi ha aiutato molto giocarlo, anche in vista del singolare: il finale di stagione è stato un susseguirsi di cambiamenti e di dettagli sistemati che poi alla fine hanno prodotto un buon risultato”.

Lisa Pigato nel singolare vinto nella finale della A1 femminile (Ph: Sposito/FITP)

Quinto torneo vinto nel circuito ITF per Samuel Vincent Ruggeri (Ph: Antonio Milesi)

Al Circolo Stampa Sporting di Torino la squadra del SC Casale festeggia la vittoria (Ph: Giampiero Sposito – FITP)