Premio Brembo l’Atalanta fa scuola di calcio e di vita

Redazione |

La festa del vivaio nerazzurro si è svolta, come ogni anno a fine stagione, al Centro Bortolotti di Zingonia, in occasione della tradizionale cerimonia di consegna del “Premio Brembo”, giunto alla sesta edizione. Si tratta di un progetto ideato con Brembo, Top Sponsor del Settore Giovanile nerazzurro, con l’obiettivo di riservare una particolare attenzione non solo alla crescita sportiva ma anche e soprattutto ai valori umani e comportamentali dei giovani che si formano nell’Atalanta.

Quest’anno, ai riconoscimenti andati ai ragazzi e alle ragazze dalla Primavera all’Under 15 che si sono distinti per comportamento, impegno e rendimento scolastico, secondo un criterio di scelta che ha tenuto in considerazione non solo l’aspetto strettamente sportivo, è stato aggiunto quello attribuito ad un calciatore dell’Atalanta for Special, presente alla cerimonia insieme al Settore Giovanile al completo, con oltre 400 giovani calciatori e calciatrici di tutte le categorie, oltre ad allenatori, preparatori, staff medici e dirigenti, dalla Primavera ai Piccoli Amici.

Dopo i saluti e l’introduzione del Direttore Marketing e Commerciale di Atalanta Romano Zanforlin, la parola è passata al Responsabile del Settore Giovanile nerazzurro Roberto Samaden: “Vorrei sottolineare l’importanza che questo premio riserva a un aspetto che è parte integrante del calcio giovanile, che oltre a dover essere divertimento e sogno per questi ragazzi, deve anche essere formativo ed educativo. E vorrei sfruttare questo momento anche per ringraziare tutte le persone che quotidianamente seguono la crescita dei nostri ragazzi e ragazze, dagli allenatori agli educatori. Più in generale mi riferisco a tutti gli adulti che, accompagnando questi ragazzi nel loro percorso, cercano ogni giorno di sottolineare quanto sia importante essere prima di tutto delle persone che fanno dello sport un momento e un’esperienza educativa e formativa”.

Anche l’Amministratore Delegato Luca Percassi ha sottolineato l’importanza dei valori che devono accompagnare la crescita dei ragazzi. “Questo è un incontro a cui teniamo molto, un momento in cui si riunisce tutto il Settore Giovanile e si sottolinea l’importanza dei buoni comportamenti. Quando si indossa la maglia dell’Atalanta, bisogna sapere cosa si rappresenta. E se ci si comporta bene, sicuramente si hanno grandi possibilità di fare bene nella vita, non solo su un campo di calcio. E questo rende speciale il nostro settore giovanile. Colgo l’occasione per ringraziare i genitori, le famiglie, che fanno anche delle rinunce e dei sacrifici per seguire e stare sempre vicino a questi ragazzi”.

Quindi il saluto di Cristina Bombassei, Chief Corporate Social Responsibility Officer di Brembo, Top Sponsor del Settore Giovanile: “Siamo giunti alla sesta edizione del Premio Brembo, diventato per noi il simbolo dell’importante collaborazione con Atalanta. Un riconoscimento a cui teniamo molto perché ci permette, ogni anno, di premiare le ragazze e i ragazzi che si sono contraddistinti non solo per gli ottimi risultati sportivi raggiunti, ma anche e soprattutto per il comportamento e l’impegno dimostrato nel percorso di studi. Capacità, passione e dedizione. Di questi valori, Atalanta è una grande scuola, anche grazie al lavoro di tutto lo staff tecnico, della famiglia Percassi e di Roberto Samaden, che ringrazio. Continuiamo a supportare con ammirazione e convinzione il Settore Giovanile di Atalanta, il fiore all’occhiello di questa società, che è considerato tra i migliori a livello europeo e il migliore a livello nazionale. Ed è proprio da questo settore giovanile che, nel corso dei recenti anni, sono emersi alcuni dei giocatori simbolo dell’Atalanta campione d’Europa 2024, un risultato che ci rende fortemente orgogliosi”.

Tra u resenti alla cerimonia, Lucia Castelli, psicopedagogista di Atalanta, che con passione, impegno e competenza promuove il progetto fin dalla sua nascita e offre un contributo quanto mai prezioso alla sua realizzazione.

ELENCO DEI PREMIATI

ATALANTA FOR SPECIAL: Alessandro Campi

PRIMAVERA: Federico Cassa

UNDER 18: Nicolò Baldo

UNDER 17 FEMMINILE: Sofia Belloli

UNDER 17 MASCHILE: Giorgio Colleoni

UNDER 16 MASCHILE: Giovanni Percassi

UNDER 15 FEMMINILE: Rebecca Pia Norscia

UNDER 15 MASCHILE: Francesco Gasparello

PREMI SPECIALI: Pietro Comi (Primavera) per l’eccellenza dentro e fuori dal campo; Raul Sharma (U17) per l’impegno e l’ottima resilienza; Elisa Asoni (15 femminile) per la leadership e l’ottima resilienza; Niccolò Gariani (U17) per l’impegno e le ottime competenze organizzative.

Il settore giovanile dell’Atalanta, con dirigenti e sponsor, riunito al Centro Sportivo Bortolotti per la cerimonia di assegnazione del Premio Brembo 2023-2024 (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Musso e il nodo secondo portiere

Fabrizio Carcano |
15 Giugno 2024
Tra i nodi da sciogliere in questo mese di giugno per la dirigenza nerazzurra e lo staff tecnico ci sarà la questione del secondo portiere. Scontat...

Riscatto CDK è andata come doveva andare

Fabio Gennari |
13 Giugno 2024
È andata come doveva andare. Come è giusto, logico e importante che andasse. Il primo “acquisto” dell’Atalanta 2024/25 è un ragaz...

Ederson felice all'Atalanta si gode la Selecao

Eugenio Sorrentino |
12 Giugno 2024
Il brasiliano Ederson si sente un giocatore dell’Atalanta e in questo momento pensa al Brasile che lo ha convocato nell’organico verdeoro per la Co...