Primo punto tra i prof per l’Atalanta U23

Fabrizio Carcano |

È arrivato il primo punto nei campionati professionistici per l’Atalanta under 23 che ha pareggiato 0-0 a Trento. Primo punto assoluto per i giovani nerazzurri allenati da Francesco Modesto che, dopo l’esordio sfortunato con la sconfitta casalinga per 2-3 contro la Virtus Verona (con gol del pareggio annullato per un ingiusto fuorigioco a Italeng al 95’), stavolta hanno giocato una partita meno arrembante e più attenta, concedendo poco ad una avversario pericoloso e calorosamente sostenuto dal pubblico di casa. Modesto costretto a rivoluzionare la formazione per l’assenza di Cisse’ per un problema alla spalla, per la squalifica di Palestra e l’indisponibilita’ del 17enne Mendicino impegnato con la nazionale under 18. Il tecnico nerazzurro ha cambiato molto nell’undici iniziale, inserendo Bernasconi a destra, in mezzo Chiwisa al posto di Sidibe, dietro le punte Mallamo al posto di Cortinovis e davanti la coppia Di Serio-Italeng. Partita priva di grandi emozioni ma con alcuni spunti per la Dea vicina al gol nel primo tempo con Italeng e prima del riposo, con un’occasionissima per Mallamo che, solo davanti al portiere Russo, si è visto respingere in corner il diagonale. Ripresa con una duplice emozione immediata, al 48’ Italeng gira di testa da due passi ma Russo respinge e sul ribaltamento di fronte doppio miracolo di Vismara su Attys e sulla ribattuta di Sangalli. Per il resto poco o nulla da segnalare, con il Trento cresciuto nell’ultimo quarto d’ora, in pressing, anche se l’Atalanta si è difesa con ordine senza correre rischi, cercando poi di allungare con il subentrato Cortinovis e con un Italeng troppo isolato e poco aiutato da Di Serio. Nel finale esordio per il 20enne De Nipoti, ex bomber della Primavera, che ha regalato subito effervescenza. Forse anticipare i cambi offensivi avrebbe potuto regalare maggiore spinta ai nerazzurri nella seconda parte della ripresa. Venerdì 15 settembre la Dea under 23 debutterà sul campo di Caravaggio ospitando la Giana Erminio, in cerca della prima vittoria della sua neonata storia.

Trento 0 Atalanta 0

Trento (4-3-3): Russo 7, Ferri 6 (65’ Barison 6), Garcia Tena 6 (60’ Sipos 5,5), Vaglica 6, Suciu 6, Sangalli 6, Frosinini 6 (62’ Vitturini 6), Attys 6, Anastasia 6, Petrovic 5, 5, Pasquato 5,5 (60’ Obaretin 6). All.  Tedino 6

Atalanta U23 (3-4-1-2): Vismara 6,5 Solcia 6, Masi 6, Bonfanti 6,5, Bernasconi 6, Chiwisa 6, Awua 6, Ceresoli 6, Mallamo 6 (74’ Cortinovis 6), Di Serio 5,5 (88’ De Nipoti sv), Italeng 6. All.  Modesto 6

Arbitro: Mazzoni 6

A Trento è arrivato un pareggio a reti bianche per la U23 di Modesto (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

L'Europa League all'Atalanta vittoria del merito

Eugenio Sorrentino |
22 Maggio 2024
La sollevano in tre la coppa. Djimsiti, in campo con la fascia di capitano, insieme ai due capitani di lungo corso Toloi e de Roon. Poi passata a G...

La Dea sull'Olimpo con l'Europa League

Eugenio Sorrentino |
22 Maggio 2024
Il cielo è nerazzurro atalantino sopra Dublino. L’Atalanta di Gasperini completa il capolavoro di una stagione che ha cambiato la storia della soci...

Botta e risposta nella pancia dello stadio di D...

Luciano Locatelli |
22 Maggio 2024
Nella sala stampa dello stadio di Dublino, Gian Piero Gasperini ha portato con se emozioni, soddisfazioni, consapevolezza di avere fatto qualcosa d...