Quarta difesa in A e saracinesca abbassata in casa

Fabio Gennari |

L’Atalanta ha chiuso la porta di casa. A doppia mandata, leggasi Musso e Carnesecchi. I nerazzurri sono l’unica squadra della serie A a non aver ancora incassato reti tra le mura amiche, la statistica si completa con il 2-0 in Europa League al Rakow e racconta di un 5 su 5 senza gol al passivo. Con la traversa di Muriel contro la Juventus che ha negato la possibilità di affiancare al filotto di “clean sheet” anche quello delle vittorie interne: lo 0-0 al cospetto dei bianconeri resta, comunque, un ottimo punto. 
Per Gasperini questa inversione di trend interno rispetto al passato è una piacevole novità. La Dea ha la quarta difesa del torneo e considerando che davanti si segna comunque con ottima continuità si spiega molto rapidamente la bella classifica che vede i bergamaschi al sesto posto con appena una lunghezza di ritardo dalla zona Champions. E nel prossimo turno ci son scontri diretti molto interessanti. 
Un altro dato che rende tutto ancora più particolare è il fatto che tra i pali si sono alternati sia Musso che Carnesecchi. Il primo portiere argentino a il suo secondo classe 2000 nato in Romagna si sono finora comportati davvero molto bene, hanno messo in fila parate anche importanti pur non compiendo un numero elevato di interventi con una percentuale di chiamate in causa e respinte decisive molto vicina al 100%: è questa la via per il successo, ovvero riuscire a farsi trovare pronti nelle poche (o uniche) occasioni in cui si viene sollecitati. 
Alle viste, dopo le trasferte di coppa con lo Sturm Graz e di campionato con l’Empoli, c’è la sfida interna contro l’Inter del prossimo 4 novembre e sul prato del Gewiss Stadium si presenterà il capocannoniere del campionato, l’argentino Campione del Mondo Lautaro Martinez. Ovviamente parliamo di una statistica che è destinata a cambiare, non è pensabile che si chiuda l’annata senza reti al passivo all’ombra di Città Alta ma, in questo caso, avanti con la teoria del Gasp: se invece di 0-0 contro l’attuale capolista del campionato dovesse finire 2-1 o 4-3 a nessun atalantino verrebbe da storcere il naso. O no?

Porta inviolata per Marca Carnesecchi alla prima uscita da titolare al Gewiss Stadium (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Con il Verona al Gewiss Stadium per riprendere ...

Eugenio Sorrentino |
14 Aprile 2024
Tocca all’Atalanta chiudere il programma del 32° turno di campionato, lunedì 15 aprile alle 20:45, avversario il pericolante Verona, 72 ore prima d...

Padova si conferma bestia nera della U23

Fabrizio Carcano |
13 Aprile 2024
Il Padova si conferma bestia nera per l’Atalanta under23 (in generale in difficoltà con tutte le squadre venete, Vicenza, Arzignano, Legnago e Virt...

La Dea di Liverpool incarna il calcio ben giocato

Federica Sorrentino |
12 Aprile 2024
La voglia di stupire, in casa Atalanta, non è mai mancata. Il mondo del pallone con i suoi osservatori previlegiati dovrebbe esserci abituato e inv...