Quella scossa dell’Atalanta al Milan

Eugenio Sorrentino |

Se non è l’Atalanta diretta protagonista delle vicende del calcio di serie A, Bergamo in qualche modo diventa crocevia dei destini delle squadre che vengono a giocarvi. E’ ammissione di Stefano Pioli, allenatore rossonero fresco di scudetto, che il 5-0 subito dal Milan il 22 dicembre 2019, prima della tempesta del Covid, abbia segnato la svolta nel cammino della sua squadra verso grandi traguardi e propositi. I rossoneri, che da qualche tempo guardavano la Champions League dal divano, sono arrivati a qualificarsi proprio vincendo a Bergamo il 23 maggio 2021 con due calci di rigori trasformati dall’ex Kessie e sottraendo il secondo posto finale alla squadra di Gasperini. Ci ha provato, nel campionato appena concluso, l’Atalanta a frenare la corsa del Milan verso lo scudetto e rilanciare se stessa verso una coppa europea. Tentativo non riuscito perché le qualità di gente come Leao e Theo Hernandez hanno fatto la differenza. Onore, dunque, ai rossoneri campioni d’Italia, contro cui l’Atalanta è uscita a testa alta, pronta a rivivere nuove sfide ad alto livello.

Duello tra Demiral e Leao nel match di San Siro del 15 maggio scorso (Ph: Alberto Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Lookman l’uomo che guarda lontano 

Eugenio Sorrentino |
10 Ottobre 2022
Il giallo mostrato dall’arbitro Doveri all’attaccante anglonigeriano Lookman, autore del primo gol dell’Atalanta all’Udinese, ha lasciato interdett...

Re Federer lascia, viva il re

Eugenio Sorrentino |
15 Settembre 2022
“Chiedi chi erano i Beatles” cantavano gli Stadio quando Roger Federer aveva poco più di tre anni. Verrà un giorno in cui gli amanti del tennis non...

La lezione di Marcell Jacobs

Eugenio Sorrentino |
17 Agosto 2022
Molto spesso le critiche ai grandi campioni dello sport arrivano da chi, poco addentro ai fatti, pretende di saperne, arrogandosi il diritto di sen...