Rally Prealpi Orobiche con 255 commissari sul percorso

Federico Errante |

“Rally Prealpi Orobiche”, quando passione e storia viaggiano a giri altissimi. L’edizione numero 37 della kermesse motoristica organizzata dall’Automobile Club Bergamo si svolgerà nel fine settimana del 22 e 23 aprile. Sei le prove speciali con la novità della prima ad Altino, 66.55 i km che verranno coperti e attualmente 87 gli iscritti con l’obiettivo di arrivare a quota 100 dato che le adesioni sono state prorogate alle ore 14 di venerdì. Dopo lo shake down ad Altino, primo concorrente al via alle 15.01 di sabato 22ad Albino, prima prova speciale – come detto – con ritorno ad Altino dalle 15.20 seguita dalla tradizionale “Selvino” dalle 16.04. Domenica dalle 9.12 spazio alla terza prova speciale “Valserina corta” con la quarta “Valtaleggio” dalle 10.10. Quinta e sesta, quelle che decideranno la competizione, “Valserina lunga” dalle 14 e “Valtaleggio” dalle 15 con arrivo dell’ultimo concorrente ad Albino alle 16.31.
Nello Spazio Viterbi di via Tasso a Bergamo è stato il Presidente dell’Aci orobica Valerio Bettoni ad aprire la presentazione dell’evento: “Senza professionalità e senza passione – ha detto – non si va lontano. La forza dell’Aci è l’organizzazione ma anche la capillarità delle due delegazioni. Le nostre strade hanno ospitato anche due mondiali di rally e appuntamenti di questa levatura diventano anche un bel volano dal punto di vista turistico”. A rafforzare quest’ultimo concetto il vicepresidente Antonio Bonomi: “Il primo ringraziamento per l’attenzione va alla città ed alla sua provincia – ha sottolineato -. Aci è uno dei pochi soggetti a promuovere il motorsport che, al contempo, diviene anche un veicolo per riscoprire il nostro territorio”. A capo della Commissione Sport c’è invece Michele Gregis, glorioso pilota che ha scritto per ben sette volte il suo nome nell’albo d’oro tra “Prealpi” e “Città di Bergamo”, che prima d’illustrare i percorsi ha espresso un pensiero per la macchina organizzativa: “Senza i nostri collaboratori che operano incessantemente per la perfetta riuscita dell’evento, oltre ai commissari, nulla sarebbe possibile. Sarà una gara con chilometraggio maggiore e una precisa volontà di disegnare un percorso in grado di tenere aperti i giochi fino all’ultima prova”. Chiosa del direttore Giuseppe Pianura: “La preparazione richiede circa sei mesi di lavoro – ha rilevato – e aver riportato in auge un appuntamento di grande effetto è motivo d’orgoglio. L’organizzazione è davvero imponente e avrà nell’azienda Acerbis il suo cuore nevralgico e potrà contare su 255 commissari sul percorso”. Insomma, grandi numeri per un grande rally.

Tutte le info sul sito www.rallyprealpiorobiche.it

Alessandro Perico e Mauro Turati, vincitore dell’edizione 2022 (credits: rallyprealpiorobiche.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Rally Prealpi Orobiche anteprima al Panathlon

Redazione |
8 Aprile 2024
Anteprima di presentazione della 38esima edizione del “Rally Prealpi Orobiche” al Panathlon Club “Mario Mangiarotti” Bergamo, dove i vertici e la c...

F1 a Suzuka torna a dettare legge la Red Bull

Michele Ferruggia |
7 Aprile 2024
A Suzuka torna a dominare la Red Bull con Max Verstappen che conquista la terza vittoria stagionale, consolidando la leadership nel Mondiale, e Per...

Martin leader in MotoGP, Bastianini l’italiano ...

Michele Ferruggia |
24 Marzo 2024
A Portimao il nuovo capitolo della MotoGP non è andato nella direzione che Peccò Bagnaia si aspettava. Gara definibile molto accorta, tattica,  con...