RoboKoopmeiners ribalta il Milan e porta la Dea in semifinale

Fabrizio Carcano |

L’Atalanta compie l’impresa che le regala la semifinale di Coppa Italia, in primavera contro la Fiorentina, andando a vincere al Meazza nella tana di un Diavolo sottotono per demeriti propri e per grandi meriti nerazzurri. Partita praticamente perfetta della Dea, che al 35’ del primo tempo ha reclamato per un rigore su cui il Var non è intervenuto, e dopo avere subito la rete di Leao al 45’ ha poi dominato ribaltando la gara con la doppietta di Koopmeiners, mettendo al tappeto un Milan penalizzato dalle assenze ma con poco gioco e poche idee.

Primo tempo avaro di emozioni nella prima mezz’ora con il Milan che costruisce ragnatele di passaggi intorno all’area nerazzurra ma senza inquadrare la porta, tranne con una bordata centrale di Musah che Carnesecchi alza in corner senza problemi. Alla mezz’ora il primo squillo nerazzurro con un cross da sinistra di Ederson che attraversa l’area per l’accorrente Holm che di testa mette alto. Al 35’ l’episodio che farà discutere: Miranchuk combina con Holm, cross da destra per il lato opposto, De Ketelaere fa sponda in mezzo per l’accorrente De Roon che finisce schiacciato a sandwich tra Gabbia, contro cui urta violentemente, e Rejinders. I due giocatori restano a terra doloranti, l’arbitro Di Bello non consulta il Var su un caso sospetto, scatenando le proteste di Gasperini, che viene prima ammonito e poi espulso per il reiterare delle proteste. Un episodio che farà discutere. Gabbia lascia subito il campo per l’ex Kjaer, mentre De Roon resiste qualche minuto prima di arrendersi e lasciare il posto a Pasalic, anche lui ex. Finale di tempo ad alta tensione agonistica: al 45’ triangolazione a sinistra tra Leao e Hernandez che appoggia per il portoghese che di piatto trafigge Carnesecchi. L’Atalanta non si scompone e nel giro di appena due minuti trova il pareggio: azione a destra, discesa di Holm che scodella in mezzo per Koopmeiners che taglia perfettamente e liberissimo in diagonale infila sul lato opposto di Maignan. E al 49’ la Dea con una percussione di Pasalic va vicina al raddoppio con una mischia sbrogliata con un rimpallo favorevole dalla difesa rossonera. Dea subito pericolosa in apertura di ripresa con un siluro da fuori di Koopmeiners respinto in tuffo da Maignan. Milan a sua volta pericoloso con una ripartenza di Leao su cui Djimsiti compie una chiusura provvidenziale. Ancora Koopmeiners vicino al raddoppio al 51’ con un siluro da destra che esce di poco. Al 54’ l’azione del vantaggio nerazzurro: Koopmeiners da sinistra ribalta per Miranchuk dall’altro lato del campo, il russo penetra in area e Jimenez lo stende platealmente. Stavolta Di Bello non ha dubbi e indaca subito il dischetto dove Koopmeiners senza esitazioni spiazza Maignan per il 2-1. Lo svantaggio destabilizza il Milan che non reagisce, Pioli cambia altri due difensori ma dietro il Diavolo balla e l’ex De Keteleare al 62’ fallisce il colpo del ko sbagliando da due passi una facile deviazione su cross di Ruggeri. Due minuti più tardi ancora Atalanta vicina al tris: iniziativa personale di Miranchuk che calcia dal limite un tiro a giro fuori di poco. Al 70’ Carnesecchi è bravo a distendersi in tuffo per respingere in angolo una rasoiata da fuori di Pulisic. Finale con il Milan in forcing, ma Carnesecchi fa buona guardia e la difesa è attenta. Gasperini (dalla tribuna) inserisce prima Scamacca, un po’ fuori dal gioco, poi Muriel per far salire la squadra e Zappacosta per avere ancora spinta a sinistra. La Dea amministra e il Diavolo non ha idee e nemmeno le energie per l’assalto finale. Vince meritatamente l’Atalanta che si conquista la semifinale con la Fiorentina incrociata tre volte in Coppa Italia negli ultimi cinque anni…

MILAN-ATALANTA 1-2

MILAN (4-2-3-1): Maignan 6; Calabria 6 (61’ Simic 6), Gabbia 6 (39’ Kjaer 5,5), Hernandez 6, Jimenez 5 (61’ Terracciano 5.5); Musah 5.5, Reijnders 5,5 (73’ Adli 5.5); Pulisic , Loftus-Cheek 5,5 (72’ Giroud 5), Leao 6; Jovic 5. All.: Pioli 5

ATALANTA (3-4-2-1): Carnesecchi 7; Scalvini 6,5 (86’ Hien sv), Djimsiti 7, Kolasinac 6,5; Holm 7, De Roon 6 (42’ Pasalic 6,5), Ederson 7 Ruggeri 6 (77’ Zappacosta 6); Miranchuk 7, Koopmeiners 8; De Ketelaere 6.5 (77’ Scamacca 5,5). All.: Gasperini 7

Arbitro: Di Bello 5

Marcatori: 45’ Leao (M), 45’ +2 Koopmeiners (A), 59’ rig. Koopmeiners (A)

Ammoniti: Hernandez, Leao, Ederson. Espulso Gasperini al 38’ pt per proteste.

Koopmeiners dopo la trasformazione del penalty che ha permesso all’Atalanta di ribaltare il risultato e guadagnare le semifinali di Coppa Italia (Ph: Alberto Mariani)

Photogallery Milan-Atalanta 1-2 (Ph: Alberto Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Musso e il nodo secondo portiere

Fabrizio Carcano |
15 Giugno 2024
Tra i nodi da sciogliere in questo mese di giugno per la dirigenza nerazzurra e lo staff tecnico ci sarà la questione del secondo portiere. Scontat...

Riscatto CDK è andata come doveva andare

Fabio Gennari |
13 Giugno 2024
È andata come doveva andare. Come è giusto, logico e importante che andasse. Il primo “acquisto” dell’Atalanta 2024/25 è un ragaz...

Ederson felice all'Atalanta si gode la Selecao

Eugenio Sorrentino |
12 Giugno 2024
Il brasiliano Ederson si sente un giocatore dell’Atalanta e in questo momento pensa al Brasile che lo ha convocato nell’organico verdeoro per la Co...