Ruggeri esce dal Trofeo FAIP-Perrel a testa alta

Redazione |

La prima esperienza di Samuel Vincent Ruggeri nel Challenger di Bergamo si è interrotta nel tie-break del secondo set, quando il 21enne di Albino, dopo avere giocato alla pari contro David Goffin, si è dovuto arrendere a una storta alla caviglia sinistra. Sul 5-4 per il belga nel tie-break, Vincent Ruggeri ha provato a giocare un passante in corsa su un attacco di Goffin. Sullo slancio, ha appoggiato male la caviglia per la più classica delle distorsioni. Ruggeri si è faticosamente rimesso in piedi e ha giocato l’ultimo punto per onor di firma, arrendendosi col punteggio finale di 6-4 7-6. Al bergamasco va riconosciuto di avere mostrato un dritto davvero incisivo e di essere a proprio agio da fondocampo contro un Goffin al quale era riuscito per due volte a recuperare un break di svantaggio nel secondo set e a rifugiarsi nel tie-break, nel quale era addirittura salito sul 3-1. Va detto che il belga era riuscito a indirizzare la partita e probabilmente avrebbe vinto lo stesso, ma il match sarà ricordato per la distorsione di Vincent Ruggeri e le sue grida di dolore. 

Il torneo è iniziato piuttosto male per i colori azzurri. Nel pomeriggio di lunedì sono arrivate le sconfitte di Matteo Gigante e Federico Gaio. Il romano ha ceduto con un doppio 6-2 ad Alex Molcan, desideroso di tornare in fretta tra i top-100 ATP. Non è andata bene nemmeno a Federico Gaio: reduce dalla buona semifinale a Ortisei, il faentino lascia tra mille rimpianti dopo aver ceduto 6-3 7-5 a Gijs Brouwer. L’olandese è dotato di un ottimo servizio, ma Gaio recrimina per un secondo set in cui ha avuto diverse occasioni per portarsi avanti. Non ha sfruttato nessuna delle cinque palle break avute, e gli è stato fatale un break all’undicesimo game. Per quanto il campo sia piuttosto lento, le condizioni di gioco indoor sono decisamente migliori per Brouwer (autore di 11 ace) rispetto a Gaio. Martedì giornata ricca di incontri, con ben undici match di singolare. Per gli esordi di Flavio Cobolli e Fabio Fognini bisognerà aspettare mercoledì, ma i due testeranno l’Ecoplast di Bergamo con l’esordio il doppio, in cui se la vedranno con i bergamaschi Vincent Ruggeri-Fumagalli. Occhi puntati sull’esordio di Jack Draper, che chiuderà il programma (non prima delle 20) contro Francesco Maestrelli, mentre in precedenza ci sarà l’esordio per altri quattro italiani. Si parte alle 10 con Francesco Passaro, opposto all’americano Nicolas Moreno de Alboran, poi Giulio Zeppieri chiederà strada al qualificato Jelle Sels prima del derby tra Andrea Vavassori e Stefano Travaglia. 

Una distorsione alla caviglia sinistra nel corso del tie-break del secondo set ha messo fuori causa Samuel Vincent Ruggeri, opposto al belga David Goffin (Ph: Antonio Milesi)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

RN Orobica dominatrice assoluta resta imbattuta

Luciano Locatelli |
21 Aprile 2024
Si conclude con l’ennesima vittoria il campionato della Isocell Rari Nantes Orobica impegnata nella serie A2 di pallanuoto girone nord, 13-9 contro...

Chiara Barzasi prima medaglia in Coppa del Mondo

Federica Sorrentino |
21 Aprile 2024
Grande risultato per la bergamasca Chiara Barzasi, in maglia azzurra, nella seconda e ultima giornata di finali di specialità di ginnastica artisti...

Pallanuoto BG corsara a Milano abbandona la bas...

Luciano Locatelli |
20 Aprile 2024
Secondo successo consecutivo in trasferta per la Pallanuoto Bergamo, che s’impone in casa del Cus Geas Milano per 9-11 nel campionato di serie B di...