Scalvini futuro alla Thiago Motta?

Fabrizio Carcano |

Un futuro da centrocampista per Giorgio Scalvini? A profetizzarlo, da mesi ormai, è Gian Piero Gasperini, il suo mentore, l’uomo che da quasi due anni lo allena ogni giorno sui campetti del centro sportivo di Zingonia seguendone i progressi continui. Nessuno come Gasp conosce i segreti e le potenzialità ancora da esprimere del 19enne palazzolese, ragazzo, lo ricordiamo, che avrebbe ancora l’età per giocare con la Primavera. Un’età verde, dove tutto è ancora possibile anche a livello tattico, persino un’evoluzione da centrocampista seguendo il percorso, per esempio, di Marten De Roon, difensore nelle giovanili del Feyenoord e poi nei primi anni da professionista. Con una differenza: Scalvini ha più talento e più fisico dell’olandese. E maggiore precocità. Gasperini in realtà non è tipo da parole, ma da fatti, e infatti ha già schierato più volte il ragazzo nato a Chiari oltre la linea difensiva, da mediano. La sua partita più significativa da centrocampista resta quella del 18 settembre all’Olimpico nella vittoria contro la Roma, con la sua rete decisiva su assist di Hojlund. Non è stata l’unica prova da centrocampista per il gioiello nato nel dicembre 2003 e già protagonista 53 volte in gare ufficiali con la maglia nerazzurra con 3 gol. Contro il Verona Gasp ne ha esaltato la sua duttilità utilizzandolo prima da difensore centrale per arginare la stazza di Djuric, quindi nel finale, con l’ingresso di Demiral, lo ha spostato in avanti, per sfruttare la sua altezza e la sua capacità tecnica. Del resto Scalvini ha tiro da fuori (basti guardare il suo gol alla Roma), capacità di inserimento e visione di gioco. Deve migliorare ancora nel passaggio e nel cross, ma a 19 anni tutto si può fare. E se Gasp ne ipotizza un futuro avanzato (e in conferenza stampa ha ricordato che ha dei grandi fondamentali) in mediana ha le sue buone ragioni. Che sia quello il suo ruolo futuro, magari sul modello tattico di un Thiago Motta, altro giocatore modellato da Gasp ai tempi del Genoa? Lo dirà il tempo. Ma le premesse ci sono tutte.

Gasperini prevede pere Giorgio Scalvini un futuro da centrocampista (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Musso e il nodo secondo portiere

Fabrizio Carcano |
15 Giugno 2024
Tra i nodi da sciogliere in questo mese di giugno per la dirigenza nerazzurra e lo staff tecnico ci sarà la questione del secondo portiere. Scontat...

Riscatto CDK è andata come doveva andare

Fabio Gennari |
13 Giugno 2024
È andata come doveva andare. Come è giusto, logico e importante che andasse. Il primo “acquisto” dell’Atalanta 2024/25 è un ragaz...

Ederson felice all'Atalanta si gode la Selecao

Eugenio Sorrentino |
12 Giugno 2024
Il brasiliano Ederson si sente un giocatore dell’Atalanta e in questo momento pensa al Brasile che lo ha convocato nell’organico verdeoro per la Co...