Sci alpino a un mese dall’apertura dei cancelletti

Federico Errante |

L’Armani Teatro di Milano è stato il sempre suggestivo scenario per il tradizionale Media Day con cui la Federazione Italiana Sport Invernali taglia idealmente il nastro della nuova stagione. In vetrina le stelle che hanno portato in alto e ancora porteranno un tricolore sempre più abituato a vittorie e podi. Presenti, tra gli atleti anche le stelle di “casa nostra” Sofia Goggia e Michela Moioli oltre all’orobico d’adozione Mattia Casse. Per ciò che concerne lo sci alpino, ancor più senza il grande evento (Mondiali oppure Olimpiadi) fari puntati sul doppio attesissimo appuntamento – ancor più dopo la cancellazione forzata dell’annata passata – legato alla velocità, il primo organizzato a quattro mani tra due nazioni, nella fattispecie Svizzera e Italia. Perché tra Zermatt e Cervinia (11-12 novembre per gli uomini, 18-19 per le donne) andranno in scena due discese consecutive. “La velocità apre con una doppia data che di fatto trasferisce le prime competizioni di settore dal Nordamerica all’Europa dunque vogliamo fortemente che tutto si svolga finalmente al massimo delle nostre possibilità – ha spiegato il presidente federale Flavio Roda -. Quella scorsa è stata una stagione grandissima, vedremo di confermarci e se possibile migliorarci. Anche perché il 2026 è sempre più vicino e vorremmo essere competitivi in tutte le specialità”. Con una Marta Bassino indossatrice d’eccezione si è alzato il sipario anche sulle nuove divise firmate da Giorgio Armani color blu navy con sfumature azzurre verso l’alto (il cielo) e verso il basso (la neve). Proprio da “Bax” come da Elena Curtoni, Federica Brignone e Sofia Goggia l’ItalSci si attende nuove giornate da incorniciare. “Prima di pensare alla coppa generale in cui c’è una Mikaela Shiffrin come sempre davanti a tutte, meglio pensare alle coppette. Dopo aver vinto quattro volte quella di discesa vorrei confermarmi in libera provando però anche a conquistare quella di superG. E’ una specialità in cui mi sono allenata molto e sento di non essermi ancora espressa secondo il potenziale”. Discorso analogo per Casse, a sua volta in cerca di continuità in superG mantenendo il livello di libera: “Vivo da cinque anni di alti e bassi – ammette – perciò vorrei costanza su entrambi i fronti. A partire perché no dallo Speed Opening di Zermatt e Cervinia. Significherebbe approcciare da subito il cammino con il piglio giusto”. Quanto allo snowboardcross zoom sul rientro di Michela Moioli dopo la pausa complici anche i problemi alla schiena: “Sto bene – dice Miky – ma penso soltanto ad una gara alla volta. Nessun obiettivo prefissato, conta ritrovare le giuste sensazioni ed il periodo di preparazione mi sta già fornendo riscontri positivi”. Per l’alzanese il primo cancelletto si aprirà il 1° dicembre a Les Deux Alpes in Francia, per Sofia e compagne il 29 ottobre con il gigante di Soelden (Austria) seguite dai maschi il giorno successivo, stesso luogo e sempre tra le porte larghe. 

Sofia Goggia insegue la quinta coppa del mondo di discesa e punta a quella di SuperG (credits: FISI)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Coppa Italia premia la stagione di Martina B...

Federico Errante |
12 Aprile 2024
Martina Bellini, un bilancio positivo è la migliore delle risposte. La fondista di Clusone ha vinto la Coppa Italia e manda in archivio una stagion...

Assoluti senza podio per Filippo della Vite

Federico Errante |
6 Aprile 2024
Filippo della Vite saluta con il quarto posto agli Assoluti. In Val Senales il ragazzo di Ponteranica termina la sua annata da “ciapa no” con la ri...

Elly Fanchini Day un ricordo solidale al Passo ...

Federico Errante |
3 Aprile 2024
“Elly Fanchini Day”, un sold out che dice tutto. L’evento di sabato 6 aprile, fortemente voluto da Nadia e Sabrina per ricordare l̵...