Sei possibili avversarie agli ottavi di Europa League

Fabio Gennari |

Milan, Benfica, Qarabag e Friburgo all’ora dell’aperitivo, Sporting Lisbona, Marsiglia, Sparta Praga e Roma (dopo i calci di rigore) a tarda sera per un lotto di qualificate agli ottavi di finale di Europa League che, per l’Atalanta, significa 6 potenziali avversarie nell’urna di Nyon: tutte tranne le italiane. Si sono chiusi i play-off della seconda manifestazione europea per club e, tra sorprese e conferme, la griglia da cui verrà fuori la sfidante dei bergamaschi è completa. 
Il primo poker di partite, iniziate alle 18.45, hanno visto un paio di qualificazioni piene di brivido e due autentiche imprese che si sono concretizzate ai tempi supplementari. Il Milan è andato tre volte in svantaggio con il Rennes ma, forte del 3-0 dell’andata, ha conquistato la qualificazione grazie alle reti di Jovic e Leao che non hanno mai fatto scappare avanti i padroni di casa francesi. Molto più complicata la qualificazione del Benfica che in casa del Tolosa ha impattato per 0-0 rischiando per 5-6 volte di subire il gol dello svantaggio con i padroni di casa che si sono mangiati alcuni gol davvero incredibili. 
La storia di Friburgo e Qaarabag è invece qualcosa di clamoroso. I tedeschi, sotto 0-2 in casa contro il Lens dopo il pareggio per 0-0 dell’andata, hanno pareggiato i conti nel recupero dei tempi regolamentari per poi vincere 3-2 grazie ad una rete di Gregoritsch nel primo extra-time. Gli azeri, dopo il 2-4 dell’andata, sono andati sotto di un uomo e di due gol nei 90 minuti di gioco, ai supplementari prima è arrivato il gol dell’1-2 e quando un gol su rigore del Braga sembrava mandare la sfida ai rigori, una rete di Akhundzade al 122’esimo di gioco ha mandato in paradiso la squadra di Baku che mai, nella storia aveva raggiunto questo punto nelle competizioni europee. 
Nelle gare delle 21, passaggio del turno abbastanza agevole dello Sporting Lisbona che pareggia 1-1 contro lo Young Boys in casa (e sbaglia un rigore) ma va agli ottavi forte del successo per 3-1 dell’andata. Lo spareggio tra Marsiglia e Shakhtar Donetsk premia i francesi che vincono 3-1 in rimonta con merito e si confermano, soprattutto in casa e nonostante il recentissimo cambio di allenatore (esonerato Gattuso), squadra pericolosa che può contare su un bomber eterno come Aubameyang. Grande impresa dello Sparta Praga che strapazza 4-1 i turchi del Galatasaray con la gara che fino al 68′ rimane sul’1-1, poi Ayhan viene espulso dopo verifica VAR e la diga dei giallorossi crolla sotto i colpi dei padroni di casa che dilagano nel finale. 

Oltre al sorteggio, venerdì 23 febbraio alle 12 a Nyon, sarà importante anche capire date e orari: dovesse uscire una delle due squadre di Lisbona, possibile che la Dea scenda in campo mercoledì 6 marzo invece di giovedì 7 marzo. 

Gian Piero Gasperini attende di conoscere la prossima avversaria di Europa League (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Semifinale di Europa League a un passo

Eugenio Sorrentino |
17 Aprile 2024
“L’Atalanta gioca in tre competizioni e ci auguriamo che continui ad essere impegnata su tre fronti il mese di maggio”. Non è stato l’incipit di Gi...

La Dea domina e spreca rimontata dal Verona

Eugenio Sorrentino |
15 Aprile 2024
Un punto invece di tre. L’Atalanta spreca quanto di buono fatto nella prima parte di gara, con una prestazione degna di quanto visto a Liverpool in...

Gasperini non cerca alibi ma sprona ad andare a...

Fabrizio Carcano |
15 Aprile 2024
Giocando tante partite ravvicinate qualcosa si lascia per strada, qualche punto si perde per strada. Gian Piero Gasperini non gira intorno ai disco...