Semifinale di Europa League a un passo

Eugenio Sorrentino |

“L’Atalanta gioca in tre competizioni e ci auguriamo che continui ad essere impegnata su tre fronti il mese di maggio”. Non è stato l’incipit di Gian Piero Gasperini nella conferenza stampa della vigilia della gara di ritorno con il Liverpool, con accanto Marten de Roon, ma un inciso servito a precisare una volta di più che i traguardi raggiunti dalla sua squadra, in questa stagione e in quelle passate, sono pienamente meritati, a dispetto di società che giocano il campionato e sono fuori dalle altre competizioni e magari si impegnano ad alimentare voci di mercato. Non c’è voluta una spiegazione per capire a chi fosse diretta la frecciatina.

“Abbiamo fatto visita al Liverpool quando giocava la Premier League ed era imbattuto da lungo tempo. A Bergamo dovremo essere capaci di non pensare al risultato dell’andata e rimanere concentrati sulla partita – ha dichiarato Gasperini – Mi aspetto il migliore Liverpool, che verrà a giocarsi le sue chances e noi chiamati a fare una grande prestazione per fare risultato”.

“Credo che non solo Bergamo, ma tutta Italia sarà noi – ha detto de Roon – E’ una serata speciale, vogliamo dare il massimo, giocare con la stessa intensità messa in campo a Liverpool e regalare soddisfazioni. Il sogno di tutti noi è conquistare la semifinale. Abbiamo di fronte giocatori fortissimi, sarà una partita difficile, ma abbiamo voglia di rifare la prestazione dell’andata”. Partite ravvicinate? Siamo abituati a giocare ogni 3-4 giorni – ha detto De Roon, assente in campionato con il Verona per squalifica e pronto a lodare chi ha giocato – Con il Liverpool abbiamo un’occasione storica per regalare alla città di Bergamo un sogno”.

Gewiss Stadium sold out in una cornice che lascia intravedere già la nuova curva sud. “Siamo contenti di giocare davanti al nostro pubblico. E’ una delle partite più importanti, se non la più importante nella storia dell’Atalanta. Siamo circondati e avvolti dall’entusiasmo, ma nel corso dei 90 minuti dovremo saperci isolare e concentrarci, perché conta il risultato” – ha aggiunto Gasperini – Dobbiamo mettere da parte lo 0-3 dell’andata e imporci con lo spirito, la mentalità e la concentrazione giusti”. Sarà fondamentale l’approccio? “Si, anche il prosieguo e soprattutto il finale. Ci sono momenti delle partite che possono dare una svolta. La forza di una squadra è andare oltre gli episodi favorevoli o sfavorevoli” – ha osservato l’allenatore – Scamacca determinante? Tutti possono esserlo nel loro ruolo”. 

Rispetto a una settimana fa è cambiato qualcosa? “Molto spesso è il risultato che determina iol giudizio anche la partita con il Verona è catalogabile tra quelle buone. Con il Liverpool non eravamo favoriti, dopo lo 0-3 abbiamo ottime possibilità di passare il turno. Poi abbiamo ritorno semifinale di Coppa Italia e l’intenzione di giocare sempre al meglio. Abbiamo grande entusiasmo e capaci di esprimere qualità. Affrontiamo il mese di aprile con questo spirito” – ha chiosato Gasperini.

Un momento della conferenza stampa tenuta da Gian Piero Gasperini e Marten de Roon al Gewiss Stadium (Ph: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Dea in Champions prima di volare a Dublino

Eugenio Sorrentino |
18 Maggio 2024
L’Atalanta incassa i tre punti auspicati allo stadio di Via del Mare e si assicura la qualificazione alla prossima Champions League. Per la vittori...

La quarta volta in Champions una carica in più

Fabrizio Carcano |
18 Maggio 2024
L’Atalanta rimanda la festa per la Champions alla prossima settimana. Prima ovviamente c’è la finale di Europa League diventata il vero obiettivo d...

U23 non basta il gol vittoria a Catania

Fabrizio Carcano |
18 Maggio 2024
Non è bastata una grande partita, ed una vittoria per 1-0 a Catania, all’Atalanta under23 per evitare l’eliminazione nel primo turno dei playoff na...