Serie A TIM sostiene AISOS

Federica Sorrentino |

In occasione della 38ma giornata del campionato di calcio Serie A TIM, tutti gli stadi dove sono in programma le ultime dieci partite della stagione promuoveranno la campagna di raccolta fondi a favore di AISOS, Associazione Italiana Studio Osteosarcoma, per donare 2, 5, o 10 Euro con un SMS o una chiamata da rete fissa al numero 45581. L’osteosarcoma è un tumore maligno primitivo dell’osso che colpisce soprattutto ragazzi e bambini nella prima e nella seconda decade di vita. Ma nonostante i servizi di assistenza e i protocolli di cura sempre più efficaci, ancora oggi un bambino su cinque perde la battaglia contro questa terribile malattia.

“È un dato troppo alto, che non possiamo accettare”, spiega la dott.ssa Francesca Maddalena Terracciano, Presidente di AISOS, “Il nostro scopo è arrivare alla guarigione del maggior numero possibile di pazienti. Vogliamo arrivare a terapie sempre più mirate per abbattere la mortalità di questo terribile male e finanziare progetti di ricerca e borse di studio, organizzare corsi di formazione e informazione”. “Da sempre sperimentiamo modelli di assistenza integrata per i pazienti colpiti da Osteosarcoma in età evolutiva” continua la dott.ssa Terracciano. “Ai protocolli terapeutici affianchiamo una serie di servizi a sostegno delle persone in condizione di sofferenza e disagio, incluse le famiglie”.

Negli stadi, prima del fischio d’inizio delle partite della 38ma giornata di serie A, saranno esposti striscioni dedicati ad AISOS e sarà trasmesso lo spot per la raccolta fondi che ha come testimonial Giancarlo Giannini. Proprio in tema di osteosarcoma, il mondo del calcio non ha dimenticato la commovente storia della figlia di Luis Enrique commissario tecnico della nazionale spagnola, la piccola Xana, che meno 3 anni fa è scomparsa a soli 9 anni proprio a causa di una forma molto aggressiva di tumore osseo. I fondi raccolti saranno utilizzati per il finanziamento del Progetto “Chiara”, un progetto polifunzionale specifico per piccoli pazienti colpiti da Osteosarcoma con fasi modulari della durata da 1 a 5 anni. Lo scopo del progetto è di trovare una terapia mirata per la cura dell’osteosarcoma e la costruzione di un modello di intervento specifico per la patologia, con l’applicazione di procedure diagnostico‐assistenziali specifiche per l’età e per la dimensione emotiva colpita.

Anche al Gewiss Stadium sarà presentata la campagna pro AISOS (Ph: Alberto Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

AlbinoLeffe torna la sindrome dello Stadium

Giulia Piazzalunga |
27 Novembre 2022
All’AlbinoLeffe Stadium si è giocato sotto i riflettori, ma non si è accesa la luce della squadra bluceleste che ha lasciato i tre punti alla Pro P...

Maehle salva due volte ma Danimarca ko

Eugenio Sorrentino |
26 Novembre 2022
Nel match che ha visto la Danimarca cedere ai campioni del mondo in carica della Francia, l’atalantino Joakim Maehle non ha offerto una prestazione...

Staffetta Koopmeiners-De Roon nel pari Orange c...

Fabrizio Carcano |
25 Novembre 2022
Nell’Olanda che fatica a pareggiare 1-1 con l’Ecuador non brillano i due atalantini Teun Koopmeiners e Marten De Roon, peraltro protagonisti di una...