Singapower Ferrari con super Sainz

Redazione |

La Ferrari torna a vincere in F1. Lo fa sul circuito di Marina Bay per merito di uno straordinario Sainz, che ha pilotato con precisione, determinazione e intelligenza, gestendo le gomme degradate dopo una sola sosta, imponendosi in un finale al cardiopalmo, tenendo alle spalle Norris, che si è ritrovato a fargli da scudiero, e la Mercedes di Hamilton, salito sul podio per la 196esima volta. Torna così a risuonare l’inno d’Italia in un circuito di F1.

La Ferrari di Carlos Sainz è rimasta al comando per tutti i 62 giri del Gran Premio di Singapore, realizzando un’autentica impresa e riportando la Rossa al successo che mancava partendo in pole position e portandosi dietro Charles Leclerc nelle prime 20 tornate, quando l’ingresso della safety car ha sovvertito le posizioni con il monegasco della Rossa che – in occasione del doppio pit stop deciso dal muretto – è rimasto attardato causa traffico ai box per il cambio gomme. Le due Red Bull, fuori dal Q3 nel giorno delle qualifiche, sono rimaste in pista in regime di safety car, ma hanno pagato dazio con Verstappen che in questa occasione non è riuscito ad essere competitivo e ha chiuso quinto alle spalle di Leclerc. La corsa si è accesa al giro 57, quando in testa si è formato un treno con Sainz seguito da vicino da Norris e dalle Mercedes di Russell e Hamilton. Negli ultimi chilometri, duello a tre alle spalle del ferrarista, che ha resistito facendo coraggiosamente l’elastico sul filo dei centesimi di secondo, permettendo a Norris di restare sì a distanza ma in zona drs per non permettere a Russell di portare minaccia. Anzi, la tensione ha giocato un brutto scherzo a Russell, che nell’ultimo giro ha sbagliato e con un lungo è andato contro le barriere, uscendo di scena e perdendo il podio, Un autentico capolavoro tattico di Sainz, che ha dimostrato tutto il suo valore offrendo volutamente il drs alla McLaren che lo seguiva, creando una barriera alle due Mercedes che stavano rimontando. Sainz non solo ha vinto, ma ha avuto il merito di avere restituito alla F1 uno straordinario spettacolo. Quanto alla Ferrari, il gradino più alto del podio potrebbe rappresentare la ripartenza per tornare protagonista.

E’ la seconda vittoria in carriera per Sainz dopo Silverstone nel 2022, 243a vittoria nella storia della Ferrari in F1 che torna al successo che mancava da 434 giorni (Gp d’Austria 2022 con Leclerc).

Carlos Sainz, esausto e felice, ha riportato alla vittoria la Ferrari con una gara da 10 e lode (credits: Scuderia Ferrari)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Jorge Martin doppietta a Le Mans +38 su Bagnaia

Michele Ferruggia |
12 Maggio 2024
Sul circuito di Le Mans la MotoGP ha un solo protagonista ed è Jorge Martin che, in sella alla Ducati Prima Pramac, detta legge sia nella Sprint de...

Carrara e Consoli terzi alla 4a Coppa della Alpi

Federica Sorrentino |
8 Maggio 2024
Due bergamaschi sul podio della quarta edizione della Coppa delle Alpi, organizzata da 1000 Miglia. Si tratta di Sergio Carrara e Walter Consoli&nb...

Norris 110 gran premi e lode a Miami

Redazione |
6 Maggio 2024
Quando si pensa che sia diventata monotona, la Formula 1 offre sorprese piacevoli per lo spettacolo e la prospettiva di rendere le corse sempre più...