Spettacolo MTB alla Dario Acquaroli 2023

Redazione |

La Dario Acquaroli 2023 ha regalato grande spettacolo, con la Nazionale italiana di MTB ha onorato al meglio la sua presenza alla manifestazione raggiungendo la vittoria grazie all’altoatesino Jakob Dorigoni, polivalente atleta della Torpado Factory Team che con una splendida rimonta finale è riuscito a superare tutti gli avversari in salita, a distanziarli in discesa e a tagliare per primo il traguardo di Viale Repubblica a Iseo. Un successo festeggiato con il dito puntato verso il cielo, tutto dedicato a Dario Acquaroli, grande campione di MTB che troppo presto ci ha lasciato e a cui da quest’anno la manifestazione iseana ha dedicato la sua denominazione. Completano il podio al maschile il secondo posto di Nadir Colledani (Santa Cruz Rockshox Pro Team) ed il terzo di Jacopo Billi (Scott Racing Team). 

È una vittoria a sorpresa, invece, quella che è arrivata nella gara femminile con la giovane 17enne varesina Giada Martinoli (Ju Green Gorla) – per inciso è un’atleta della categoria Junior 1° anno – che ha surclassato tutte le atlete della categoria Donne Elite, più grandi e più esperte di lei, infliggendo loro anche distacchi significativi. Una grande prestazione la sua e forse questa edizione de La Dario Acquaroli consacra il talento di una giovane promessa della MTB su cui sicuramente volgeranno le attenzioni anche del CT della Nazionale italiana MTB Mirko Celestino, anche lui in gara per divertimento. Hanno completato il podio assoluto femminile il secondo posto di Claudia Peretti (Cicli Olympia) – prima delle Donne Elite – ed il terzo dell’azzurra Chiara Burato, per lei si tratta del quarto podio negli ultimi 5 anni. 

Oltre 500 i concorrenti che si sono schierati alla partenza della manifestazione. Start dato dall’Assessore allo sport del Comune di Iseo Pierangelo Marini con in prima fila tutti i big della corsa e gli azzurri della Nazionale. 

Il percorso è cambiato rispetto alle passate edizioni, soprattutto nella parte iniziale: eliminata in toto la prima discesa che dal Polaveno portava in pianura. I bikers hanno affrontato quest’anno, dopo la partenza dal centro storico di Iseo, la salita alla Madonna del Corno dal versante opposto a quello tradizionale per poi scendere verso Provaglio d’Iseo e ricongiungersi al tradizionale tracciato. Parte del percorso ha interessato la nuova Ciclovia Bergamo-Brescia per rimarcare l’unione tra le due province nell’anno in cui sono le Capitali della Cultura 2023. Il giudice ultimo della corsa è rimasto la scalata alla Madonna del Corno nella sua tradizionale formula cronometrata e dal versante di Provaglio d’Iseo – La Guarda. Il chilometraggio complessivo è stato di 47,5 km.

Il podio maschile della Dario Acquaroli 2023 (Ph: Quaranta)

Photogallery La Dario Acquaroli 2023 (Ph: Quaranta)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Mattia Mangili allievo mattatore alla Tre Valli...

Redazione |
25 Settembre 2023
Prima vittoria della stagione, e che vittoria, per l’allievo Mattia Mangili, bergamasco della Scuola Ciclismo Cene, il quale si è imposto...

Presolana Race al bresciano Foccoli

Redazione |
25 Settembre 2023
Davide Foccoli ha iscritto il primo nome nell’albo d’oro della seconda edizione della Presolana Race, la gara MTB organizzata dal Gr...

Venturelli e Giaimi ori europei d’importazione

Giulia Piazzalunga |
21 Settembre 2023
In assenza di Lorenzo Milesi, campione del mondo U23 a cronometro, sono i ciclisti bergamaschi “adottivi”, ovvero quelli che militano nelle squadre...