StraBergamo la tradizione podistica da 45 anni

Federico Errante |

Due giorni di festa, colori, sapori e sport. La 45ma edizione della StraBergamo è pronta a fare centro nel cuore della città. Sabato 9 e domenica 10 la storica competizione podistica torna a fare capolino proponendo, oltre a quattro percorsi, una serie d’eventi a corollario. Taglio del nastro sabato alle ore 10  con l’inaugurazione del Villaggio BCC, la Banca di Credito Cooperativo di Milano: uno spazio tutto da vivere, aperto a grandi e piccoli con calciobalilla, truccabimbi e molto altro. Non mancherà neppure la musica: alle 16 concerto della banda di ottoni Quä-Quäger di Lucerna, alle 21 spazio ai Ligastory (cover band di Luciano Ligabue). Contestualmente, altra novità, il Borgo dei Sapori:  una ventina di stand con in mostra i prodotti tipici orobici grazie ad un’iniziativa della Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca con il contributo della Camera di Commercio. Domenica 10 il clou con la partenza libera, dalle 7,30 alle 9, con quattro percorsi disponibili, dal più semplice al più impegnativo: 6 km, 10 km, 13 km e 16 km tutti con punti di ristoro ed arrivo, come sempre, sul Sentierone.

 
Nella Sala Cavalli del Comune ci ha pensato l’assessore Loredana Poli a far alzare il sipario: “Quarantacinque anni rappresentano un passaggio significativo. Finalmente un’edizione del tutto libera da vincoli che ci riportavano alla pandemia nonché un momento di ripartenza di tutta una serie d’attività. Ringrazio gli organizzatori così come la Polizia Locale perché è attraverso la loro opera che le persone potranno vivere il Villaggio e uno dei percorsi tracciati in totale sicurezza”. StraBergamo è anche sinonimo di famiglia Agnelli, il cui sostegno è la locomotiva indispensabile fin dalla prima ora di un appuntamento diventato grande: “Una data emozionante – spiega Baldassare Agnelli -. L’abbiamo vissuta dal principio, quando si organizzava esclusivamente in Borgo Palazzo. Ed è così importante perché nasce nel cuore di Bergamo ed è stata pensata per i bergamaschi, una festa per la città”. A proposito d’impegno, immancabile anche quello di Lara Magoni: “Nulla sarebbe possibile – rileva il sottosegretario regionale Sport e Giovani – non sarebbe possibile se non ci fossero le aziende. Nell’anno della cultura Bergamo ha rispolverato il meglio di sé. Una città bella ordinata e pulita in cui la Strabergamo metterà in mostra tanti percorsi che magari nemmeno si conoscono. Massimiliano Pezzoni, l’organizzatore, si è veramente superato”. Duilio Baggi, vicepresidente della BCC, snocciola esterna tutto l’orgoglio per vestire i panni della new entry da parte della banca: “Questo non è solo un evento sportivo, ma anche sociale e aggregativo di straordinaria importanza.  Il Villaggio BCC Milano è dedicato alle famiglie e ai bambini in una manifestazione particolarmente ricca di eventi collaterali. In due giorni si è condensata una mole di lavoro enorme, grazie a tutti coloro che lo hanno reso possibile”. Altra colonna portante i Centri Sportpiù, rappresentati da Alberto Gamba: “E’ da 25 anni che abbracciamo la StraBergamo. Non ci sentiamo sponsor, ma partner e per la nostra realtà è un fuoriporta, un punto d’incontro. Siamo la terza provincia per numero di palestre in Italia, nonostante ciò 1/3 della popolazione lombarda ha una sindrome metabolica. Più abbiamo occasioni simili, più riusciamo a far alzare le persone dal divano”. Altra novità, particolarmente gustosa, l’angolo dedicato ai prodotti della terra bergamasca: “L’evento è un contenitore straordinario – osserva il presidente della Strada del Vino Valcalepio, Enrico Rota – che per noi vivrà su due momenti, entrambi sabato 9. Una riunione degli stati generali del turismo enogastronomico dalle 10 alle 12 mentre dalle 10 alle 18 ospiteremo associazioni e produttori negli stand”.

I partecipanti alla conferenza stampa di presentazione della 45a StraBergamo (credits: ufficio stampa mapcomunicazione)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

L’emozione di assistere al trionfo di Liverpool

Fabio Gennari |
12 Aprile 2024
Unbelievable, incredibile. Quando Mario Pasalic ha segnato il gol dello 0-3, ho abbracciato Giacomino (Maier, veterano dei giornalisti sportivi, nd...

TIME|OUT sport festival a tu per tu con i campioni

Giulia Piazzalunga |
8 Aprile 2024
Dieci giorni con una serie di campioni dello sport che hanno lasciato il segno nelle rispettive discipline, rivelandosi esempi di vita. Atleti che ...

Matteo Berrettini, The Hammer sta tornando

Redazione |
6 Aprile 2024
Federico II Gonzaga, Duca di Mantova e Marchese del Monferrato, aveva scelto il ramarro come simbolo di resilienza. A suo tempo, si pensava che que...