Tamburello Grassobbio si ferma alle semifinali

Luciano Locatelli |

Non ce l’ha fatta l’ASD Grassobbio a centrare la finale solo per la sconfitta patita nella prima giornata contro il Ceresara per 13-12 una partita che la squadra orobica on è riuscita a chiudere subendo la rimonta mantovana nel finale che ha dato loro la vittoria e il passaggio del turno. Ed è stata questa la partita snodo delle due giornate per le bergamasche, una gara che è durata poco più di un’ora e sino alla metà le due squadre sono rimaste vicine nel parziale (1-2,3-3,4-5,6-6,8-7). Dopo il quinto cambio campo il Grassobbio ha provato a vincere portandosi in vantaggio prima per 10 e 8 e successivamente per 12 a 10, per poi però sciupare tutto perdendo tre game consecutivi nell’ultimissima frazione di gara.

Nella seconda giornata le bergamasche hanno poi perso nuovamente contro le fortissime campionesse in carica del Nave San Rocco 3-13 mentre hanno vinto contro l’Aeden Santa Giusta giungendo a pari punti con il Ceresara che però ha vinto lo scontro diretto e pertanto accedono in finale con il Nave San Rocco.

Le ragazze di Gianfranco Vismara alla prima esperienza in serie A, hanno comunque disputato un’ottima stagione centrando obiettivi ben più alti della semplice salvezza che era il traguardo fissato ad inizio campionato. Ricordiamo infatti che al termine della prima fase di qualificazione il Grassobbio si era classificato al secondo posto dietro al Segno.

È decisamente contento ma con una punta di rammarico il presidente Gerolamo Testa che abbiamo raggiunto telefonicamente: “Per essere la nostra prima esperienza in serie A sono molto soddisfatto del percorso, rimane un po’ di rammarico per non essere riusciti a battere il Ceresara che era alla nostra portata ed avremmo potuto centrare le fasi finali di Rovereto”.

Resta comunque la grande soddisfazione per una neopromossa di aver organizzato le fasi semifinali presso il proprio palazzetto “Sono comunque molto orgoglioso di aver ospitato nel nostro palazzetto squadre di grande storia nel tamburello” e chissà che questa stagione non sia da trampolino per il prossimo campionato con un anno in più di esperienza sulle spalle.

La serie A femminile indoor si sposta il prossimo 27 febbraio nel Palazzetto dello Sport di Rovereto dove si disputeranno la vittoria finale il Nave San Rocco, il Ceresara, Il Mezzolombardo e il Cereta le altre due squadre qualificate dal girone 1.

Tamburello Grassobbio femminile manca la finale ma esce a testa alta (credits: Tamburello Grassobbio)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

San Paolo d’Argon capitale del Wrestling

Federico Errante |
20 Maggio 2024
L’Italian Championship Wrestling ha fatto ancora centro. “ICW Fight Forever 42”, l’evento organizzato dalla realtà che dal 2001 si occu...

RN Orobica primo ko stagionale in gara1 playoff

Luciano Locatelli |
19 Maggio 2024
La Isocell Rari Nantes Orobica perde il primo confronto della serie playoff di finale contro la Vela Nuoto Ancona con un passivo pesante: 7-12 il r...

RN Orobica a un passo dalla promozione in A1

Luciano Locatelli |
17 Maggio 2024
In calendario domenica 19 maggio il primo atto della serie di finale per l’accesso alla serie A1 di pallanuoto femminile, che vede impegnata la Iso...